“Sognavo Batistuta, ora sono l’eroe di Cosenza”

Storia di un bomber che pareva perduto e rispunta. Joaquin Larrivey, “El Bati”, si confessa: “Ho girato il mondo, Messi mi ha dato due maglie e Sergio Ramos 12 punti in testa. E l’anno prossimo voglio sfidare il Cagliari”

Sotto l’ombrellone con la moglie Agostina e i due figlioletti. Joaquin Larrivey si sta godendo il sole di Maiorca. Vacanze meritate dopo aver regalato la salvezza al suo Cosenza: “È la prima volta che vado al mare da quando sono tornato in Italia. Avevo bisogno di staccare. Lottare per non retrocedere ti porta via tante energie mentali”. Due gol al Vicenza nella finale di ritorno dei playout e retrocessione evitata, merito dell’attaccante argentino: “Tra le reti più importanti della mia carriera, ma il gruppo ha fatto la differenza. Abbiamo parlato nello spogliatoio, per noi era come giocare la finale del Mondiale. Dovevamo vincere”. Missione compiuta: “C’è chi pensava fosse impossibile, soprattutto dopo la sconfitta dell’andata. Noi non abbiamo mai smesso di crederci”.

Precedente Smalling, clausola sul contratto: Tiago Pinto non dovrà trattare il rinnovo Successivo Ruud non ha ancora perso un set contro Rune, ma la sfida a Montecarlo…

Lascia un commento