Smalling, con la Roma è dura. Ma in Inghilterra volano i suoi affari vegani

Se, in campo, le cose non vanno bene, gli affari vegani di Chris Smalling volano. Anche oggi, come Renato Sanches, il difensore inglese non si è allenato per un colpo alla caviglia. Al momento, quindi, l’inglese è fermo ad appena sei presenze stagionali. I suoi invenstimenti vegani, invece, vanno benissimo.

Smalling e gli affari vegani, risultati al top

In Inghilterra scrivono che l’azienda This, con sede a Londra ha ottenuto finora più di 1 milione di sterline attraverso la sua campagna Seedrs, a poco meno di un mese dalla fine. L’azienda alimentare incentrata sui vegani aveva inizialmente mirato a raccogliere 750.000 sterline e ora si è assicurata il sostegno di oltre 1.300 investitori sulla piattaforma. “Nel 2022 – si legge sul sito Cityam – This ha registrato un fatturato di 13 milioni di sterline. Chris Smalling ha investito nel 2020, insieme ad altri soci, oltre 3 milioni e mezzo di sterline“.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Calciomercato, guerra per De Ketelaere: la sua nuova squadra Successivo Roma, a Brighton aspettano Lukaku. Ma il belga è a rischio: il motivo