Skriniar, domani la verità, ma il Porto è a rischio. Torna con la Juve?

Il difensore oggi ha corso sul campo da solo: la lomboglutalgia acuta che gli ha fatto saltare le ultime tre gare di campionato è quasi superata, ma non è al top. Torna in panchina Correa

La decisione sarà presa dopo l’allenamento di domani mattina, ma in questo momento non sono molte le possibilità che Milan Skrniar giochi martedì a Porto. Mancano tre giorni al ritorno degli ottavi di Champions, ma lo slovacco si è fermato alla vigilia della trasferta del 26 febbraio a Bologna a causa di una lomboglutalgia. Da allora in poi ha saltato, oltre al match contro i rossoblù, anche quelli contro Lecce e La Spezia. Adesso sta meglio, ma non è al top dopo essere fermo da due settimane e Inzaghi vuole capire le risposte della seduta di stamani prima di prendere una decisione. Complicato comunque che possa essere titolare a meno che oggi non ci siano progressi netti e che Milan non disputi tutta la seduta con i compagni. Per la sua sostituzione stavolta Darmian è avanti rispetto a D’Ambrosio. Più probabile che Skriniar torni domenica 19 contro la Juve.

CORREA E LA CURVA

—  

In panchina si rivede Correa, reduce da una distrazione al semimembranoso della coscia destra accusata a inizio febbraio. Il Tucu anche ieri ha svolto la seduta con il gruppo che ha lavorato più intensamente ed è recuperato. Dopo la contestazione di ieri sera a fine partita al Picco è infine arrivato il messaggio tramite i social della Curva Nord: “Dopo questo scempio – hanno scritto gli ultras tra le storie di Instagram su CN69_official – testa a Oporto. Un solo obiettivo, un solo risultato! Patti chiari e amicizia lunga. Forza e onore”.

Precedente Scudetto Napoli, riparte il conto alla rovescia: 2-0 all'Atalanta! L'Inter è a -18 Successivo Gasperini: "Abbiamo tenuto bene il campo, gara decisa dai dettagli"

Lascia un commento