Sinner stasera in campo contro il ceco Lehecka, in palio la semifinale di Indian Wells

Sinner torna in campo stasera (ore 19 italiane, circa). Match delicato: in palio la semifinale dell’Indian Wells contro il ceco Lehecka. Jannik insegue la vittoria n. 19, una striscia di successi cominciata a novembre 2023 con le finali di Coppa Davis (3 successi). Poi sono seguite le 7 vittorie consecutive agli Australian Open (15-31 gennaio 2024). Quindi le due vittorie di Rotterdam 500. Il resto è storia nota al Torneo californiano. Il bilancio di Jannik è finora strepitoso: 18 vittorie consecutive e 150 i successi sul cemento in carriera, primo tennista nato dal 2000 in poi a raggiungere questo traguardo. E non è finita qui. Il match contro Ben Shelton, il mancino di Atlanta, negli ottavi di finale, ha confermato la grande solidità del giocatore altoatesino, capace di disinnescare l’ardore tecnico e fisico dell’americano. Gli sono bastati due set.

LA SFIDA PER LA SEMIFINALE

Jannik Sinner trova sulla sua strada il ceco Jiri Lehecka suo coetaneo (22 anni) e grande speranza del tennis cecoslovacco, ormai da un paio di stagioni considerato l’erede di Tomas Berdych. L’exploit di Jiri, dopo la semifinale di Rotterdam nel 2022, è arrivato nello Slam australiano 2023 dove è arrivato ai quarti. In entrambi i casi fu battuto da Tsitsipas. A Indian Wells ha di nuovo affrontato il biondo Stefanos e lo ha battuto. Con Sinner ha giocato 5 anni fa e l’azzurro ha vinto 6-4, 6-2. Jannik ha detto: ”Vedremo cosa succederà, Jari sta giocando incredibilmente bene. Dovrò essere molto concentrato fin dal primo punto e spero di poter mettere in campo un buon tennis”.

ALCARAZ ALL’ORIZZONTE

Sinner punta a una replica del riscontro di quella partita di 5 anni fa per portare avanti anche la sfida a distanza per il n.2 del ranking con Alcaraz che se la vedrà con il tedesco Zverev. Se Sinner e lo spagnolo passeranno il turno si incontreranno in un penultimo atto che metterà in palio, non solo il prestigio del torneo californiano, ma anche la piazza d’onore mondiale alle spalle di Re Djokovic. Sinner ha trascorso la vigilia con il solito allenamento, la cena con papà e poi una serie tv.

Precedente Le pagelle di Thuram - Si divora due gol prima del contatto a luci rosse con Savic Successivo Carnevali spiazza tutti: "Marotta? Per me sarebbe perfetto in quel ruolo"