Shevchenko: “Un giorno sogno di allenare il Milan”

Il calcio mi ha portato fuori dalla strada. Sono stato fortunato di giocare con campioni al Milan, sono grandi persone. Il Milan è una grande famiglia, quando arriva un giocatore nuovo ti trattano come uno di famiglia. Allenare il Milan? E’ un sogno, sarebbe il massimo». Così Andriy Shevchenko, ex attaccante del Milan, ed oggi ct dell’Ucraina, ospite di Fabio Fazio a Che tempo che fa in occasione dell’uscita della sua autobiografia “Forza gentile – La mia vita, il mio calcio”, scritta con Alessandro Alciato.

Shevchenko: “Il Milan è una grande famiglia”

Così si è espresso il bomber e pallone d’oro 2004, ottenuto proprio in maglia Milan, riguardo al club: Volevo dire che il Milan non è solo una squadra, ma una grande famiglia. La cosa più importante sono le persone che lavorano dentro“. E’ profondo il suo legame con i rossoneri, dato anche dal rapporto con il suo vice allenatore, una storica bandiera della società come Mauro Tassotti, di cui Shevchenko tessuto le lodi: “Stiamo lavorando da cinque anni, sono grato a lui per aver accettato di lavorare con me. Senza di lui, nei primi passi, mi ha dato tantissimo. E’ sempre vicino a me”.

Precedente Astori, condannato il medico sportivo: omicidio colposo Successivo Obiettivo quarto Scudetto: la Juve prepara la festa

Lascia un commento