Shell, Fiat e Pirelli prima del calcio: chi è Berardi, l’uomo nuovo della Roma

“Far parte di questo club è un onore e una responsabilità”, dice il ceo giallorosso dopo la nomina. La proprietà: “Pietro ha visione globale e leadership”

Il nome nuovo della Roma, colui al quale Dan e Ryan Friedkin affidano la gestione della società, scelto direttamente dal presidente e da suo figlio, è quello di Pietro Berardi, nuovo Corporate Chief Executive Officer del Club. “Siamo entusiasti di dargli il benvenuto nella famiglia giallorossa”, hanno dichiarato Dan e Ryan Friedkin. “Come società siamo orgogliosi del nostro processo di selezione e potenziamento del management e crediamo che Pietro abbia tutte le caratteristiche necessarie per mettere in pratica i piani ambiziosi che abbiamo messo in atto per il club. Siamo fiduciosi che, con la sua visione globale, il suo dinamismo e le sue doti di leadership, porterà avanti il percorso di costruzione di una forte cultura della responsabilità all’interno della società, criterio per noi fondamentale in ogni organizzazione di successo. Questo è un club – hanno aggiunto il presidente e il vice presidente giallorosso – che richiede gli standard più elevati e ora abbiamo un compito di fronte a noi: accelerare la crescita del brand e del business in tutti gli aspetti, al fine di supportare al meglio ogni necessità legata al campo di gioco”.

Chi è Berardi

—  

Berardi, 47 anni, laureato alla Bocconi, arriva alla Roma dopo una carriera nazionale e internazionale di alto livello. Dopo aver conseguito un Mba a Boston, ha proseguito la carriera presso Royal Dutch Shell in Europa, prima di trasferirsi nel settore dell’automotive, dove ha lavorato per oltre 15 anni in ruoli di leadership negli Stati Uniti sia per Fiat Chrysler sia per Nissan. All’inizio del 2020 era stato nominato Presidente e ceo di Pirelli in Nord America. “Sono onorato – le prime parole di Berardi – e desidero ringraziare la famiglia Friedkin per avermi affidato la responsabilità di dare seguito a tutte le ambizioni che hanno in mente per questa fantastica società. Tutti conoscono il profondo legame che l’AS Roma ha con Roma, una delle più grandi città al mondo: farne parte è sia un onore sia una responsabilità che prenderò con il massimo dell’impegno e della passione. Non vedo l’ora di iniziare, di incontrare tutti i miei nuovi colleghi e di intraprendere questo percorso per raggiungere ciascuno degli obiettivi che abbiamo davanti”. Berardi è stato già nominato nel board e nel Comitato Esecutivo della Società e assumerà il ruolo di Corporate Ceo nelle prossime settimane. Presto si insidierà a Trigoria e all’Eur.

Precedente Varriale non andrà in onda sulla Rai finché non sarà chiarita l'indagine per stalking Successivo Nations League, Belgio-Francia da brividi

Lascia un commento