Serie C, Juve Stabia-Palermo, reti inviolate al Menti: 0-0

CASTELLAMMARE DI STABIAJuve Stabia e Palermo si spartiscono la posta in palio nel posticipo di Serie C al Menti. Con questo punto la Juve Stabia, si porta a 12, agganciando la Paganese in settima posizione. Proprio alle spalle della coppia campana c’è il Palermo a 11 punti, ottavo. . 

Il primo tempo

Prima frazione di gioco all’insegna di un sostanziale equilibrio e qualche lampo. Ad aprire le danze, in avvio, tocca al Palermo con Brunori che, superata la guardia di Troest in area, arpiona la sfera ma conclude alto con il mancino. Alto, due minuti dopo il tentativo di Valente dal limite. Dopo un tentativo di Fella, non irresistibile, che Sarri devia in calcio d’angolo, la Juve Stabia prende pian piano le misure e si rende pericolsa al 22′ quando, dopo una respinta non perfetta della difesa rosanero, Schiavi mette in mezzo un pallone interessantissimo sul quale però non ci sono interventi degli avanti delle Vespe. Nel finale di frazione, spunti su entrambi i fronti: buono spunto al 34′ del Palermo con Brunori, dall’altra parte Rizzo al 40′ riesce a conquistare solo un corner. Al 42′ rosaneri al tentativo con Valente che dal limite trova un attento Sarri sulla propria conclusione. In pieno recupero sono le Vespe ad andare al tentativo con Panico che, dopo aver eluso la guardia di Perrota e Buttaro, tenta una conclusione ma impatta male e l’occasione sfuma. 

Secondo tempo

Nella ripresa, primo squillo rosanero con un mancin di Silipo all’8′ sul quale Sarri può intervenire senza affanni. Dall’altra parte, Panico mette dentro un buon pallone per Altobelli che a sua volta serve l’accorrente Rizzo, Pelagotti c’è sulla conclusione. Anchra Palermo al 23′: Donati respinge corto e Floriano, entrato da una manciata di minuti, calcia col mancino senza trovare lo specchio di porta. Al 26′ per il Palermo ci prova Brunori, la palla termina di poco a lato. Juve Stabia che si fa viva con Berardocco al 34′, alta sopra la traversa la sua conclusione mancina da fuori area. Al 37′, da fuori area, Silipo tenta la conclusione trovando l’opposizione di Berardocco, la palla però resta viva e Luperini non ci pensa due volte concludendo da fuori senza trovare la porta della Juve Stabia. Sono comunque le Vespe a cercare il forcing finale, il Palermo tiene ma al 2′ di recupero, i rosanero restano in 10 quando Buttaro rimedia un rosso diretto per un’entrataccia su Altobelli. Poco dopo, dopo un rimpallo, la palla giunge a Stoppa chesi ritova un rigore in movimento e conclude a rete dove è un autentico miracolo di Pelagotti a dirgli di no salvando il risultato all’ultimo respiro. 

Precedente Abraham, che sfortuna: ha già colpito sei legni. E lui scherza: “Qualcuno può rimuoverli?” Successivo Serie C, la Juve Stabia sbatte su Pelagotti: 0-0 col Palermo

Lascia un commento