Serie C, il Palermo schianta il Taranto 5-2. Picerno-Campobasso 3-2

ROMA – Nei recuperi della ventiduesima e trentesima giornata del girone C di serie C, brilla il Palermo, che al Barbera strapazza per 5-2 il Taranto. Tutto in discesa per i rosanero che dilagano contro i pugliesi, che tornavano in campo dopo il lungo stop per i tanti casi di positività al Covid. Palermo che conquista così il quinto posto salendo a quota 57 punti, mentre resta fermo a 36 il Taranto, in attesa di recuperare anche le altre gare non disputate. Nell’altro incontro, il Picerno supera in rimonta il Campobasso 3-2, dopo che gli ospiti si erano portati sul doppio vantaggio. Lucani che toccano quota 46 punti e salgono all’ottavo posto, in piena zona play-off.

Palermo-Taranto 5-2

I rosanero mettono subito in chiaro le cose, passando in vantaggio al 3′: pennellata da corner di De Rose, imperioso stacco aereo di Luperini che non lascia scampo a Chiorra. Al 6′ è ancora la truppa di Baldini a rendersi pericolosa, questa volta con Brunori, che trova la pronta risposta di Chiorra. Non tarda ad arrivare la reazione del Taranto, che pochi secondi più tardi si rende pericoloso con il jolly da fuori area di Di Gennaro, su cui Pelagotti è costretto a superarsi. Gli ospiti premono anche quando Giovinco scalda il destro al volo, ma il calibro per la precisione non è posizionato a dovere. Al quarto d’ora Brunori inizia ad accendersi: giocata di prestigio in pallonetto per superare Chiorra, il portiere abbassa la saracinesca. Le due squadre giocano a viso aperto e le occasioni trovano sfogo su entrambi i lati: al 24′ ospiti pericolosi con Saraniti, ex di turno, che viene stoppato dal buon intervento di Accardi. Il raddoppio palermitano viene sfiorato al 28′, quando Brunori, col sinistro, mette a lato d’un soffio. E’ solo il preludio del bis, che arriva, ancora, sull’asse ValenteBrunori: cross al bacio dell’ex Carrarese e rete da centravanti vero per l’ex Juventus U23. Al 40′ Giron esalta i riflessi di Chiorra, che nulla può sul tris del Palermo, firmato ancora da Brunori. Ma i padroni di casa non s’accontentano e prima del duplice fischio vanno vicini al poker: azione individuale di Floriano, cross in direzione Valente, il cui sinistro al volo si spegne a lato. Ripresa: al 6′ Di Gennaro accorcia le distanze per il Taranto con un mancino che non da scampo a Pelagotti.  Il Palermo non ci sta e prima sfiora il quarto gol con Luperini, poi sempre con quest’ultimo al 25′ fa centro: 4-1. La partita sembra finita definitivamente, ma in pieno recupero il Palermo trova anche il pokerissimo con Soleri, che supera Chiorra in diagonale. Le emozioni però non terminano, perchè Zullo trova la rete tarantina, ma è troppo tardi: i rosanero si impongono 5-2.

Picerno-Campobasso 3-2

Al 14′ il Picerno sfiora la rete: cross da sinistra di Senesi per la testa di Parigi con il pallone che termina di poco fuori. Prove al gol che arriva al 21′ con Pace che col sinistro fa secco Viscovo. Il Picerno potrebbe bissare alla mezz’ora ma De Franco invece che tirare in porta preferisce il suggerimento centrale e l’azione sfuma. Si butta in avanti il Campobasso: cross di Liguori per Tenkorang, che per un soffio non arriva sul pallone a due passi dalla porta. Al 35′ ecco il bis ospite con Emmausso che mette dentro un tap-in. Due minuti e la gara si riapre: è infatti Parigi ad appoggiare in rete a porta vuota. La prima frazione termina 1-2. Nella ripresa, al 24′ il Picerno la rimette in equilibrio con Esposito e poi sorpassa con Pitarresi che di prima scarica un tiro violentissimo, che finisce alle spalle di un incolpevole Raccichini. Termina 3-2.

Precedente Iran esclusa dal Mondiale? Per l'Italia nessun ripescaggio Successivo Serie A, il calendario di Milan, Napoli, Inter e Juve nella corsa scudetto