Serie B, il Pisa non si ferma più: piegata 2-0 la Reggina

PISA – Il Pisa è letteralmente inarrestabile dopo il 2-0 alla Reggina che mantiene i nerazzurri da soli in testa alla classifica (sei vittorie in sette gare) con 19 punti, a +4 sulla Cremonese seconda. Aglietti, a secco di gioie da tre turni, resta fermo a 10 punti.

CLASSIFICA SERIE B

Pisa avanti con l’autogol di Cionek

Il Pisa mette subito in chiaro le cose con il colpo di testa di Leverbe al 2′ che non inquadra lo specchio, ma soprattutto con il gol del vantaggio che arriva già al 6′: Lucca aspetta la sovrapposizione di Birindelli, con il figlio d’arte che crossa basso dalla fascia e l’intervento di Cionek che, nel tentativo di allontanare e anticipare Cohen, la insacca alle spalle di Micai per l’autogol che vale l’1-0 del Pisa. La Reggina non c’è e al 13′ i toscani vanno vicini al raddoppio con il corner a rientrare di Gucher, smanacciato da Micai. Per vedere la prima conclusione ospite bisogna attendere il 21′, quando Liotti, dopo uno schema su punizione, calcia alle stelle. Tra il 26′ e il 28′ una grande occasione per parte: prima il Pisa, con Regini provvidenziale in anticipo su Cohen, poi la Reggina con con il destro di Cortinovis da distanza ravvicinata su cui Nicolas compie un vero miracolo. Al 40′ è Micai a salvare sulla botta potente di Gucher, ma l’ultima chance è per gli amaranto con Galabinov: il centravanti, al volo, sciupa il bel cross di Liotti.

Espulso Micai, Lucca fa 2-0 dal dischetto

La ripresa si apre subito con il tentativo al volo di Lucca su rilancio di Nicolas: Micai mette in calcio d’angolo. Al 55′ si fa pericolosa la Reggina con la conclusione di Rivas deviata fuori da Leverbe, poi è Galabinov ad anticipare di testa Tourè sul corner di Laribi e mandare a lato. Al 65′ l’episodio che chiude la partita: Lucca scappa a Regini, che poi lo trascina a terra, ma nel frattempo il portiere amaranto Micai perde la testa e colpisce con una manata Birindelli. Il Var controlla i due episodi e, inevitabilmente, porta l’arbitro ad espellere Micai e concedere il calcio di rigore al Pisa: dal dischetto va Lucca, che la piazza sotto l’incrocio nonostante il neo entrato Turati avesse intuito la direzione del pallone, è 2-0. Nonostante l’uomo in meno gli ospiti si fanno pericolosi grazie alla rimessa errata di Birindelli su cui Galabinov serve Rivas: il tiro dell’honduregno va fuori di pochissimo. All’82’ i nerazzurri sfiorano il tris con una strepitosa azione personale di Beruatto che porta al mancino del difensore che si stampa sul palo. La squadra di D’Angelo si rende pericolosa anche con Marsura e De Vitis, ma senza precisione. Nei 5′ di recupero non succede più nulla, è ancora festa per un Pisa letteralmente inarrestabile. 

Precedente Inzaghi: "Handanovic-Defrel? Decisione giusta. Dzeko super" Successivo Mourinho: "Pellegrini un simbolo, il rinnovo è un bene per lui e per la Roma"

Lascia un commento