Serbia, rigore inventato, 15 mesi di carcere all’arbitro Srdjan Obradovic. Guarda il penalty incriminato

Serbia, rigore inventato, 15 mesi di carcere all’arbitro Srdjan Obradovic. Alla dura legge del gol deve aggiungersi un corollario ancor più severo, un precedente che fa giurisprudenza, almeno in Serbia

Dove a fischiar male si rischia la galera vera, altro che il Processo del Lunedì.

Serbia, rigore inventato, 15 mesi di carcere all’arbitro Srdjan Obradovic

La notizia è succulenta: un arbitro serbo, Srdjan Obradovic, reo di aver fischiato un rigore in tutta evidenza inesistente, è stato condannato a 15 mesi di carcere. Il reato contestato l’abuso di ufficio. 

Più 10 anni di inibizione. Niente meno. A maggio del 2018, dirigendo il match Spartak Subotica-Radnicki Nis, assegnò due rigori ai padroni di casa, il secondo assolutamente inesistente. Un fallo di mano in aerea che solo il povero Obradovic è riuscito a vedere.

Polemiche, contestazioni, niente di trascendentale quando si parla di rigori, fino a quando il caso non è finito nelle mani della giustizia ordinaria.

Che, forse prevedibilmente, ha finito per emettere una sentenza diciamo così giustizialista, da populismo pallonaro tipo “fischietti puliti”.

Giustizialismo pallonaro

Qual è il tifoso che non sbatterebbe in cella questo o quell’arbitro? Che poi, uno come il famigerato Moreno lo hanno messo dentro davvero, ma perché si fece beccare con  un pacco di eroina nelle mutande all’aeroporto.

Quando all’epoca delle cassanate, il grande Antonio fece le corna a Rosetti, i più lo ritennero un gesto liberatorio piuttosto che offensivo, l’identificazione fu totale.

Ma l’arresto è un altro paio di maniche, o meglio, di manette. Certo, a rivederlo, quel rigore di Obradovic grida ancora vendetta. Che dovrebbe essere un gradito piatto servito freddo: com’è allora questo senso di stantio, di risentimento scaduto?

Rigore è quando arbitro fischia, diceva Boskov che non aveva idea che la cosa dovesse finire in Cassazione.

Di seguito il video Youtube del rigore inventato

[embedded content]

Precedente Bologna, negativo il tampone di Soriano e di tutti i nazionali: tutti a disposizione per l'Inter Successivo Lee Collins morto a 32 anni, il calciatore era il capitano dello Yeovil Town: sabato era in panchina

Lascia un commento