Sei Nazioni, l’Italrugby affronta la Scozia allo stadio Olimpico di Roma tutto esaurito

L’Italrugby torna all’Olimpico di Roma (sabato 9, ore 15.15); quarta sfida del prestigioso torneo Sei Nazioni, avversaria la Scozia, vicecapolista, reduce da una brillante vittoria sull’Inghilterra (30-21). Impresa difficile per gli azzurri che dovranno vedersela con fior di campioni come l’ala 23enne degli Harelequins (Van Der Merwe) e sopratutto con il capitano scozzese Russell “il miglior 10 del Mondo” come dice il Ct dell’Italia Quesada. Il tecnico azzurro confida in una prestazione di orgoglio ed è fiducioso: ”Possiamo fermarli”.

LA FORMAZIONE

Il Ct Quesada ha ufficializzato la squadra che scenderà in campo contro la Scozia in uno stadio olimpico tutto esaurito. Per la quarta giornata del torneo il tecnico azzurro opererà tre cambi rispetto alla squadra titolare di due settimane fa in Francia. In prima linea Simone Ferrari prende il posto di Zilocchi. In terza linea torna Negri. Debutto all’ala per Louis Lynagh, figlio del leggendario Michael, stella australiana, campione del mondo nel 1991. Louis è nato a Treviso quando il papà giocava con la Benetton. In panchina cinque avanti e tre 3/4, si rivede Lorenzo Cannone che torna disponibile dopo l’infortunio al ginocchio subito nella prima partita nel torneo contro l’Inghilterra. Ecco gli azzurri di partenza: Capuozzo, Lynagh, Brex, Menoncello, Ioane, Paolo Garbisi, Page-Relo, Vintcent, Lamaro ( capitano), Negri, Ruzza, Nicolò Cannone, Simone Ferrari, Nicotera, Fischetti. A disposizione Lucchesi, Spagnolo, Zilocchi, Zambonin, Lorenzo Cannone, Varney, Marin, Mori.

OLIMPICO TUTTO ESAURITO

Sono già stati venduti 69.689 biglietti dei quali almeno 15.000 agli scozzesi. Il prestigio della Scozia e il crescendo dell’Italia ha suscitato molto interesse nella tifoseria. Dice il tecnico Quesada: ”Affrontiamo una formazione con tanta forza che quando attacca in velocità non commette più gli errori di alcune stagioni fa. Proveremo a mettere l’ovale alle loro spalle e a vedere cosa succede. Di armi per attaccarli ne abbiamo”.

DOVE IN TV

La partita sarà trasmessa in diretta su Sky sport1 e in streaming su Now con il commento di Francesco Pierantozzi e Federico Fusetti; a bordo campo Moreno Molla. Italia-Scozia sarà trasmessa in diretta anche in chiaro su Cielo e in differita alle 18.30 su Tv8.

Precedente Venditti compie oggi 75 anni: le parole d'amore per la Roma Successivo Giraudo al Tar, c'è la data: il ricorso fa tremare la giustizia sportiva