Se c’è un toscano… va in crisi Italiano. E ora per la Fiorentina c’è Mazzarri

Contro i sei allenatori della stessa regione, i viola hanno perso quattro volte e raccolto solo 7 punti

Ilaria Masini 

17 gennaio – 14:41 – Firenze 

Di Livorno, di Figline Valdarno o di Massa, la sofferenza è di casa. Italiano contro il toscano fatica a livello di risultati e i dati parlano chiaro. E adesso sulla traiettoria, in Supercoppa italiana, c’è Walter Mazzarri di San Vincenzo (Livorno), che è il settimo allenatore toscano affrontato in stagione da Vincenzo Italiano che vuole ad ogni costo cambiare il trend dei risultati. Contro gli altri 6 fino ad ora sono arrivate 4 sconfitte e, considerando che la Fiorentina in tutto il campionato ha perso soltanto sei volte, è evidente che i tecnici del “Granducato” sono abbastanza indigesti a colui che siede sulla panchina viola.  

OSTACOLO TOSCANO

—  

Fanno eccezione il parmigiano Stefano Pioli e il piacentino Simone Inzaghi, ma per il resto tutti gli altri colleghi contro cui Vincenzo Italiano ha perso sono toscani di nascita: con il livornese Massimiliano Allegri è uscito sconfitto per 1-0 così come contro Maurizio Sarri di Figline Valdarno. Ma non sono state soltanto le big come Juventus e Lazio a far male al tecnico viola perché Aurelio Andreazzoli, di Massa, ha vinto allo stadio Artemio Franchi per 2-0 e in casa del Sassuolo è stato Alessio Dionisi, di Abbadia San Salvatore in provincia di Siena, a prendersi i tre punti vincendo per 1-0 dieci giorni fa.   

MEGLIO I FIORENTINI

—  

Più “teneri” i fiorentini Gabriele Cioffi e Marco Baroni. Contro il primo, Italiano ha vinto nel girone di andata per 2-0 in trasferta ma poi è stato bloccato sul pareggio (2-2) domenica scorsa in casa, mentre con Baroni ha ottenuto un successo per 1-0 al Franchi nell’unico incrocio stagionale fino a questo momento. In pratica sui 21 punti a disposizione, l’allenatore della Fiorentina ne ha messi in cassaforte soltanto 7 e ora deve invertire la rotta per conquistare la finale di Supercoppa italiana. 

I PRECEDENTI

—  

Contro il Napoli, la Fiorentina in campionato ha già vinto al “Maradona” per 3-1, ma a inizio ottobre sulla panchina partenopea c’era ancora Rudi Garcia che il mese successivo è stato esonerato, facendo spazio al ritorno del tecnico di San Vincenzo. Per quanto riguarda invece i confronti diretti in carriera ce ne sono stati soltanto due fra Italiano e Mazzarri, con il viola che può sorridere: in Serie A nel 2021/2022 la Fiorentina a ottobre ha battuto il Cagliari di Mazzarri nel girone di andata per 3-0 al Franchi, pareggiando invece al ritorno in Sardegna per 1-1. Domani sera il terzo round in cui c’è da scrivere un’altra pagina di storia.

Precedente Zortea dall'Atalanta al Frosinone: è ufficiale la cessione in prestito Successivo Qatar sul velluto, 1-0 e qualificazione aritmetica agli ottavi: altro 0-0 per la Cina