Scontri al derby, il figlio di Paparelli: “Spettacolo indecente”

ROMA –A quanto pare le cose non sono migliorate, abbiamo fatto un bel passo indietro di almeno 40 anni. Abbiamo assistito purtroppo a uno spettacolo incedecente per la città di Roma. Le due squadre non si meritano un atteggiamento del genere da parte dei tifosi. Sicuramente i calciatori sono i primi a dover dare il buon esempio, però abbiamo assistito a uno spettacolo veramente brutto e abbiamo fatto una figuraccia davanti a tutta l’Italia intera”. Così ai microfoni di ‘Radio Anch’io Sport’ su Rai Radio 1 Gabriele Paparelli, figlio di Vincenzo Paparelli, ucciso il 28 ottobre 1979 da un razzo sparato dalla Curva Sud alla Curva Nord dello stadio Olimpico di Roma poco prima dell’inizio del derby, sugli scontri e i disordini di mercoledì scorso durante e dopo la stracittadina di Coppa Italia. Qualcosa è cambiato negli stadi e cosa si può fare per combattere la violenza. “Negli ultimi anni ho assistito a una maturazione e a un senso di responsabilità da parte delle tifoserie sia di Roma che di Lazio molto importanti, era da tempo che non vedevamo qualcosa del genere all’interno di uno stadio. Purtroppo io non ho la soluzione”.

Precedente Allegri, conferenza Juve-Sassuolo: diretta, orario e dove seguirla in tv Successivo Real Madrid, Ancelotti raggiunge Zidane e mette nel mirino Miguel Muñoz