Sconcerto De Ligt: “Real-Bayern una vergogna, le regole sono chiare”

MADRID (Spagna) – “Le emozioni non sono molto belle, ci siamo andati molto vicini. Siamo passati dalla vittoria alla sconfitta in dieci minuti, è stata una serata davvero brutta. Eravamo molto vicini, loro hanno pressato, hanno pressato… e il Real Madrid, quando pensi che sia morto, ha sempre l’ultimo respiro, per questo ha vinto la Champions League 14 volte. Il mio gol non convalidato? Penso che tutti conosciamo le regole, se il fuorigioco non è chiaro devi lasciare che l’azione continui. È stato un peccato, con il gol di Joselu in fuorigioco l’arbitro ha lasciato giocare, perché a noi no? È facile parlare dell’arbitro, ma se lo sono meritato“. Sono le parole di Matthijs de Ligt ai microfoni di Movistar al termine di Real Madrid-Bayern Monaco, semifinale di ritorno di Champions League vinta per 2-1 dai Blancos di Ancelotti, che nell’ultimo atto sfideranno il Borussia Dortmund.

De Ligt sul gol non convalidato

Perdere così è incredibile, non ho le parole adesso per dire cosa vuol dire. Abbiamo fatto 90 minuti molto buoni, perdere così è un peccato, penso che abbiamo fatto una buona partita. Il gol può essere fuorigioco, ma le regole dicono che quando non è chiaro bisogna far giocare l’azione fino all’ultimo. Questo secondo me è un grave errore, ma non voglio dire che l’arbitro ha cambiato la partita. Alla fine il Real ha vinto e questa è la verità“, le parole di De Ligt ad Amazon Prime, mentre gli vengono mostrate le immagini del clamoroso gol del 2-2, segnato dallo stesso ex difensore della Juventus al 103′, non convalidato per un precedente fischio dell’arbitro Marciniak.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente È successo di nuovo, Joselu rimonta il Bayern e manda il Real Madrid in finale di Champions Successivo La Fiorentina esulta, è ancora in finale di Conference. Il pari di Brugge porta ad Atene

Lascia un commento