Scandalo tamponi: solidarietà e sostegno a Elisabetta Esposito

I Cdr della Gazzetta dello Sport e del Corriere della Sera condannano le minacce e gli insulti ricevuti dalla collega che si è occupata del caso

Nella giornata di ieri la collega Elisabetta Esposito è stata oggetto di minacce e insulti da parte di pseudo-tifosi e delinquenti a cui evidentemente non piaceva l’ottimo lavoro svolto in merito alla vicenda dei tamponi dei giocatori della Lazio. Le minacce e gli insulti sono arrivati via social e addirittura su uno striscione appeso su un cavalcavia di Roma. I cdr della Gazzetta dello Sport e del Corriere della Sera, in rappresentanza di tutti i colleghi delle due redazioni, esprimono totale solidarietà e sostegno a Elisabetta, che ha solo fatto il suo lavoro con scrupolo e serietà, e auspicano che le minacce vengano attentamente vagliate dalle forze dell’ordine e che sia garantita la sua sicurezza e quella della sua famiglia.

I Cdr della Gazzetta dello Sport e del Corriere della Sera

Precedente Lazio-Juventus, le pagelle: giustiziere Caicedo, 7. Cuadrado indispensabile: 7 Successivo Risultati Serie B Live 7^giornata/ Entella travolta dal Lecce, diretta gol

Lascia un commento