“Scandalo all’Europeo”: bufera Demiral, la Uefa apre un’inchiesta

Merih Demiral è stato a sorpresa il grande protagonista del successo della Turchia nei quarti di finale degli Europei 2024 contro l’Austria. Il difensore ex Juve ha realizzato una clamorosa doppietta, ma potrebbe pagare un particolare gesto. La Uefa ha infatti comunicato di aver aperto un’indagine sulla sua esultanza dopo il secondo gol, in cui avrebbe fatto il gesto dei “Lupi Grigi“, ovvero il saluto di un gruppo ultranazionalista turco. Il quotidiano austriaco Kronen Zeitung quest’oggi ha titolato “Scandalo all’Europeo“.

Turchia, Demiral nella bufera: la Uefa apre un’indagine

A comunicare l’inizio dela indagini è stata la Uefa stessa tramite un comunicato ufficiale pubblicato sul proprio sito: “In relazione alla partita degli ottavi di finale del Campionato Europeo UEFA 2024 tra Austria e Turchia, giocata il 2 luglio 2024 a Lipsia, in Germania, è stata aperta un’indagine ai sensi dell’Articolo 31(4) del Regolamento Disciplinare UEFA in relazione al presunto comportamento inappropriato del giocatore della Federcalcio turca, Merih Demiral. Ulteriori informazioni su questo argomento saranno rese disponibili a tempo debito”. Un gesto che potrebbe costargli, nel peggiore dei casi, anche un’eventuale squalifica per i quarti di finale degli Europei in programma contro l’Olanda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Calendario Serie A 2024/2025: date, giorni e orari di gara Successivo La Romania a Euro 2024 come il Giappone al Mondiale: "Classe". Cos'è successo

Lascia un commento