Scamacca, Pjanic, Lautaro: come le strategie di mercato cambiano

Più o meno all’improvviso alcuni protagonisti del mercato hanno visto il proprio destino mutare sul finale

Le strategie che cambiano, più o meno all’improvviso. Ha colpito quella del Sassuolo che – c’era un motivo valido – ha resistito per Scamacca semplicemente perché aveva deciso di sacrificare Caputo. Alla Samp è andata bene perché l’inversione di tendenza ha consentito di salvare gli ultimi giorni di mercato abbastanza improvvisati.

Precedente L'agente Rullo: "Vi racconto come io, donna, ho portato Malele in Arabia Saudita" Successivo Messias si presenta: "Ho sempre tifato per il Milan. Qui con umiltà e sacrificio"

Lascia un commento