Sassuolo-Spal 0-2: rosso a Djuricic e De Zerbi ko, Marino sfiderà la Juve

REGGIO EMILIA – Sarà Spal contro Juventus nei quarti di finale di Coppa Italia. A sorpresa la squadra di Marino supera 2-0 il Sassuolo, in dieci per tutto il secondo tempo dopo il rosso diretto a Djuricic. Un primo tempo povero di emozioni, con solo il palo colpito da Djuricic, lascia il posto ad una ripresa vibrante che stravolge il match: prima l’epulsione, poi i gol di Missiroli e Dickmann tagliano le gambe alla formazione di De Zerbi, sfortunata nel centrare il secondo legno con Muldur. 

Djuricic tradisce De Zerbi. Sassuolo eliminato dalla Spal

Guarda la gallery

Djuricic tradisce De Zerbi. Sassuolo eliminato dalla Spal

Sassuolo, doppio palo e rosso a Djuricic: Spal ai quarti

Il primo, vero brivido arriva al 24′ quando Djuricic scarica il destro in porta e colpisce il palo pieno. Non fioccano le emozioni, la partita è sonnolenta, ma sicuramente è il Sassuolo la squadra più vivace che fa gioco e prova a creare. Al 42′ arriva una doppia chance prima con Raspadori, respinge Berisha, poi con Oddei che conclude fuori. Dopo pochi secondi dall’inizio della ripresa, ecco l’episodio che cambia la partita: Djuricic stampa i tacchetti sul polpaccio di Sernicola, il Var interviene e l’arbitro sventola il rosso al trequartista neroverde. Sassuolo in dieci e Spal che ne approfitta subito per andare in vantaggio con l’ex Missiroli, bravo a girare sotto porta il cross di Seck (49′). Al 58′, sempre dalla sinistra, arriva un altro traversone, stavolta di D’Alessandro, che pesca Dickmann: acrobazia volante e 2-0. Prova Muldur a scuotere il Sassuolo, ma il diagonale colpisce il palo, il secondo del match. Non è serata per De Zerbi che tenta di recuperare la partita con i cambi, ma senza fortuna. Fa festa la Spal.

Precedente Del Piero e il derby d’Italia: “Mai una partita come le altre” Successivo Napoli, la procura Figc archivia l'inchiesta sui protocolli Covid

Lascia un commento