Sassuolo-Roma, bocciati e promossi: Smalling è Clark Kent, il giro palla è contro l'insonnia

La Roma non va oltre l’1-1 sul campo del Sassuolo. Dopo l’amara sconfitta del derby, la squadra di Mourinho riesce ad andare in vantaggio con Abraham all’80’ ma dopo cinque minuti subisce il pareggio di Pinamonti. Ecco bocciati e promossi del match.

BOCCIATI

Il giro palla della Roma, leeeeento: voto 5

Rui Patricio la passa a Smalling, che la passa a Ibanez, che la passa a Smalling che la passa a Mancini per poi passarla a… Gli avvii d’azione della Roma sono più lenti di un film di Terrence Malick, ma molto meno creativi. Il problema è atavico e giusto Matic prova ogni tanto a portare qualche sorpresa, qualche passaggio in verticale. In generale, anche davanti, la circolazione del pallone così compassata permette al Sassuolo di non dare respiro agli attaccanti. Antidoto contro l’insonnia. 

I calci da fermo della Roma, livello mira principiante: voto 5

Fuori Pellegrini, si attiva una maledizione: chiunque provi a battere un calcio di punizione o un angolo la spara in curva oppure lascia partire un suggerimento che definire fiacco è un eufemismo. Questo è un problema grosso, dato che la Roma fatica a segnare e uno dei pochi modi in cui ci riesce è proprio da calcio da fermo.

Smalling, dormita decisiva: voto 5

Il solito difensore impeccabile, fino al gol di Pinamonti. Non segue bene l’uomo e si fa anticipare. Bravo l’attaccante del Sassuolo. A Smalling però qualche errore nella stagione va anche concesso. Ogni tanto anche Superman ha bisogno di potersi concedere di essere Clark Kent. 

PROMOSSI

Abraham, la risposta c’è : voto 6,5

Mourinho lo stuzzica alla vigilia e anche con la formazione iniziale, in cui lui non trova posto. Nella ripresa entra e si va a prendere il gol con uno stacco e un colpo di testa quasi rabbiosi. La Roma ha bisogno di questo Tammy motivato e dominante.

Rui Patricio, in un modo o nell’altro…: voto 7

Bravissimo sulla sassata di Frattesi. Poi nel primo tempo incappa in un paradosso: non sembra sicurissimo nelle prese, però alla fine respinge ogni tiro pericoloso: non bello ma efficace. Nella ripresa salva lo 0-0. 


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Precedente Abraham fa mea culpa: "Mi scuso con Mourinho e la squadra" Successivo Baroni: "Abbiamo tolto idee all'Atalanta giocando con personalità"

Lascia un commento