Sassuolo-Inter, andata e ritorno: Mariani, la folle storia del George Best italiano

Cazzotti, supercar, amici e nemici in spogliatoio, cross per sbaglio: l’unico sassolese ad aver giocato in maglia nerazzurra è uno dei grandi talenti ribelli del nostro calcio. Poche tracce, tanti graffi

Giorgio Mariani da Sassuolo, provincia di Belfast. Lo chiamavano il George Best italiano. Uno degli ultimi irregolari, nel tempo in cui i fuori-catalogo avevano diritto di cittadinanza nel nostro calcio. Amabile faccia da sberle alla Tomas Milian, capello lungo, calzettoni abbassati alla cacaiola, il dribbling sempre in canna.

Precedente Le probabili formazioni di Juve-Napoli: Lozano più di Politano, confermati CR7 e Morata Successivo Zidane vs Klopp, il freddo contro il passionale: chi perde è perduto

Lascia un commento