Sassuolo, Dionisi: “Sconfitta che può togliere certezze. Su Pinamonti…”

Il tecnico Dionisi commenta così la debacle del suo Sassuolo che si è fatto rimontare dal Frosinone trascinato da Mazzitelli e Cheddira.

Parola ad Alessio Dionisi. Nonostante un ottimo avvio di gara con il Sassuolo avanti di due reti grazie alla doppietta di un ormai più che ritrovato Pinamonti, il Frosinone è riuscito a ribaltare il risultato accorciando in primis le distanze con Cheddira su calcio di rigore. Nella ripresa si impongono i ciociari con la doppietta di Mazzitelli e la formazione di Eusebio Di Francesco cala il poker punendo in contropiede i neroverdi con Lirola. Queste le dichiarazioni ai microfoni di Dazn del tecnico Dionisi:

“Abbiamo fatto una discreta gara nel primo tempo, abbiamo avuto tanti spazi, ma potevamo creare di più. Nel secondo tempo non abbiamo avuto un atteggiamento positivo, siamo stati superficiali. Questo ha riportato il Frosinone in partita. Mi aspettavo di più, c’era l’opportunità di finire il primo tempo almeno in doppio vantaggio. Non siamo una squadra difensiva ma dobbiamo metterci qualcosa, dobbiamo aiutarci di più se non segniamo di più. Il Frosinone ha vinto con merito, però c’è tanto amaro in bocca”.

LA GIUSTA MENTALITA’ – “Dobbiamo crescere. Dobbiamo capire che abbiamo qualità, ma la consapevolezza cresce con i risultati. Anche gli altri hanno qualità, il pubblico ha fatto una bella parte. Dobbiamo lavorare con umiltà, è una sconfitta che può togliere certezze ma siamo solo alla quarta”.

NOTA LIETA LA DOPPIETTA DI PINAMONTI“Il ragazzo è cresciuto rispetto allo scorso anno, deve continuare così. Lui ha bisogno della squadra. La prestazione di un singolo non aiuta l’allenatore a parlare del singolo”.

Se vuoi approfondire tutte le tematiche sul mondo Palermo senza perdere alcun aggiornamento, rimani collegato con Mediagol per scoprire tutte le news di giornata sui rosanero in campionato.

Precedente LIVE Roma-Empoli 3-0: nervi tesi all’improvviso, gialli per Dybala, Cancellieri e Sanches Successivo Mourinho dopo Roma-Empoli: "Avevo bisogno di Lukaku. Su Paredes..."