Sassuolo, De Zerbi: “Spero che questa vittoria sia la svolta”. La dedica è speciale

Il Sassuolo torna alla vittoria sul campo del Crotone giocando una partita di spessore che però non toglie ancora i dubbi sulla totale “guarigione” dei neroverdi, apparsi sottotono nelle ultime settimane. Il recupero di alcuni elementi chiave si è fatto sentire nell’economia id un match comunque in bilico sino alla fine. De Zerbi analizza la sfida ai microfoni di Sky Sport.

PUNTI – Una vittoria dopo cinque partite. Vittoria sofferta, legata anche alla ritrovata qualità nell’undici titolare. “Le scelte sono fatte tutte in buona fede a volte si indovinano altre no. Al di là di chi scende in campo, possono giocare tutti titolari. Non è un caso. Quattro o cinque calciatori che abbiamo spostano gli equilibri”. Torna Belardi, segna Caputo. Evidentemente è diverso. “La condizione è in crescita e i risultati si vedono.  Chiaramente anche noi dipendiamo dai giocatori. Chi scende in campo fa le differenze più delle idee ma i calciatori devono essere in condizioni accettabili. Oggi mi è piaciuto tutto, questa vittoria ci mancava da tempo, la dedico a un nostro amministratore che ha avuto un lutto in famiglia”

PROSPETTIVE – Il Sassuolo conquista una vittoria che lo lascia all’ottavo posto ma lì davanti corrono tutte e sembra difficile migliorarsi. “Sono sempre orgoglioso della mia squadra, anche quando perde. A volte ci manca un po’ di ordine mentale. E comunque se al Sassuolo gli si tolgono uomini determinanti anche il Sassuolo fatica. Abbiamo perso male solo con l’Atalanta. Negli altri casi siamo riusciti sempre a giocare alla pari. Non è un periodo felicissimo, spero che con questa vittoria si possa ritrovare brillantezza come all’inizio del campionato. Senza fare proclami andiamo a giocarcela con entusiasmo e qualità. Le abbiamo non so perché non dovremmo metterli in campo”.

<!–

–> <!–

–>

Precedente Marotta carica l'Inter: "Certo di vedere una squadra da scudetto" Successivo Serie A, l'Inter è la nuova capolista. Classifica marcatori: Lukaku raggiunge CR7 a 16 gol

Lascia un commento