Sarri: “Sessanta minuti molto belli. Le polemiche post Napoli? La rabbia resta”

L’allenatore della Lazio: “Col Feyenoord prova di alto livello, poi per 20′ abbiamo scherzato e in Europa non lo puoi fare. Sugli arbitraggi ho solo detto ciò che pensavo, con lucidità”

Maurizio Sarri è soddisfatto: la sua Lazio continua a offrire prestazioni di grande livello, anche se a volte manca la continuità all’interno degli stessi 90′. “In Europa – commenta Sarri – le partite sono tutte difficili e le squadre non si arrendono nemmeno quando vanno sotto 4-0. Ho visto sessanta minuti giocati veramente bene, grazie a una prova di alto livello. Solo che poi per 20′ abbiamo scherzato con la partita e in Europa non lo puoi fare. In 3 hanno riposato, altri hanno fatto spezzoni. A livello di mentalità abbiamo ancora margini, stasera ho visto grande determinazione e un ottimo approccio. In campionato abbiamo raccolto meno di quanto seminato, anche per un po’ di casualità”.

CRESCITA E AMAREZZA

—  

Sarri torna poi sulle polemiche da lui sollevate in seguito all’arbitraggio di Lazio-Napoli. “La rabbia di sabato non mi è passata, anche perché ho solo detto quello che pensavo con lucidità. Comunque in generale sono contento della crescita della squadra, si vede che un po’ di percorso lo abbiamo fatto. Differenza tra serie A e calcio europeo? Quando allenavo in Premier i dati sulla corsa non erano così diversi sotto i 20 all’ora, sopra i 20 invece cambiava tanto. Gli strappi che hanno lì da noi non si vedono…”

Precedente Inter, mossa anticrisi. Confronto squadra-dirigenza: ecco cosa si sono detti Successivo Lazio-Feyenoord, Sarri: "Ottima partita, ma nel finale abbiamo scherzato"

Lascia un commento