Sarri e il dito medio alla panchina del Verona: cosa rischia

Dopo l’attacco alla classe arbitrale, per il tecnico della Lazio un brutto gesto ripreso dalle telecamere: Marroccu, d.s. del Verona, ha minimizzato, ma l’episodio potrebbe costare caro

Maurizio Sarri nel mirino del Giudice sportivo. Il gesto col dito medio alzato dal tecnico della Lazio verso la panchina del Verona nel corso della sfida dell’Olimpico potrebbe essere sanzionato. Anche se non è stato subito ripreso dall’arbitro Irrati con uno dei cartellini. Ora dipenderà infatti dal fatto che l’episodio sia rientrato poi nel referto arbitrale e ovviamente anche dal peso che sia stato dato all’accaduto relativo al minuto 72’, legato a proteste di Sarri per un intervento di Ilic ai danni di Luis Alberto che aveva causato un battibecco molto acceso tra i componenti delle due panchine. Verrà esaminato pure quanto sarà stato eventualmente relazionato dagli ispettori federali oltre alle immagini del fatto trasmesse nel corso della diretta della gara su Dazn. Un riscontro che in generale può essere parificato a quanto avviene con le espressioni blasfeme pronunciate da giocatori e tecnici che hanno portato a dei turni di squalifica.

Spiegazioni

—  

La decisione del Giudice sportivo, se rivolta verso una sanzione, in questo caso potrebbe arrivare a una multa per il tecnico della Lazio. Sulla valutazione del gesto dovrebbe rientrare anche il riflesso dele reazioni nel post partita. Sarri ha spiegato: “Tutto chiarito. Col il direttore (Francesco Marroccu, d.s. gialloblù, ndr) ci conosciamo da anni. Ha avuto la sensazione che mi avesse detto ‘mettiti a sedere’ e così avevo reagito in quel modo. In realtà mi aveva detto ‘stai calmo’”. E a fine partita ci abbiamo riso sopra…”. E dal fronte Verona, Marroccu ha comunicato: “Con mister Sarri non è successo niente di grave e non c’è alcun problema. Oramai al giorno d’oggi con tutte le telecamere che ci sono si vedono anche cose che sono strettamente di campo. A fine partita ci siamo abbracciati anche perché lo stimo molto. Detto che neanche mi ero reso conto del gesto, in generale per me quello che succede in campo si chiude in campo”

INDAGINI

—  

Dai provvedimenti del Giudice sportivo si potrà vedere se ci sarà anche il nome di Sarri tra i tesserati sanzionati per fatti relativi alla sesta giornata di Serie A. A carico del tecnico della Lazio, una settimana fa, è stato inoltre aperto un fascicolo d’indagine dopo le sue dichiarazioni al termine della partita interna col Napoli di sabato 3 settembre. Aveva attaccato il direttore di gara, Sozza, e l’intera classe arbitrale.

Precedente Spezia, Macia è il nuovo d.s.: "Sono entusiasta, ci aspetta un duro lavoro" Successivo Inter, Lautaro difende Inzaghi: "Le critiche al mister ci danno fastidio"

Lascia un commento