Sampdoria-Inter, Ranieri vuole rialzarsi. Conte alla prova del nove

I blucerchiati vogliono reagire dopo due sconfitte consecutive, mentre i nerazzurri non hanno nessuna intenzione di interrompere il filotto di vittorie, con l’obiettivo vetta

Sampdoria e Inter si sfideranno alle 15 in occasione della 16ª giornata di Serie A. Appuntamento a Marassi, dove i blucerchiati proveranno a rialzare la testa dopo le due sconfitte consecutive con Sassuolo e Roma. Dall’altra parte, invece, i nerazzurri sono alla caccia del nono successo di fila. Un filotto iniziato lo scorso 22 novembre con il Torino e arrivato fino al 6-2 rifilato al Crotone. Un’altra vittoria regalerebbe la vetta a Conte, almeno fino al big match di San Siro fra Milan e Juventus. Senza Lukaku, accanto a Lautaro ci sarà Sanchez. Restano da capire le intenzioni di Ranieri, che deciderà all’ultimo momento se giocare con due attaccanti o con una punta più il trequartista.

Curiosità e precedenti

—  

Dopo una serie di sette partite, tra il 2015 e il 2018, in cui aveva raccolto soltanto un punto, l’Inter ha vinto tutte le ultime sei sfide di Serie A disputate al Ferraris contro Sampdoria e Genoa. Occhio, però, ai blucerchiati, che vanno in gol da 15 partite interne consecutive di Serie A: si tratta della loro miglior striscia in casa nel massimo campionato dal 1994 (16 in quel caso). Con una rete di Lautaro Martínez (a quota nove in questo campionato), l’Inter potrebbe avere due giocatori in doppia cifra di gol dopo 16 gare stagionali di Serie A per la prima volta dal 1958/59 (Angelillo e Firmani).

Precedente Lotito si gode cuore d'oro Fares: "Che generoso, come le iniziative della Lazio per i bisognosi" Successivo Frey: "Fiorentina, battere la Juve ha portato ossigeno. Lazio? Io ricordo che..."

Lascia un commento