Sampdoria-Cagliari 1-2: commento al risultato partita

GENOVA – Il 2022 della Serie A inizia con la vittoria in rimonta del Cagliari sulla Sampdoria: a Marassi finisce 2-1. Ottimo inizio per i blucerchiati che dominano il primo tempo e sbloccano la partita con Gabbiadini. Nella ripresa però arriva la reazione dei rossoblù, con Deiola e Pavoletti che ribaltano il risultato. Mazzarri sale così al terzultimo posto a 13 punti, a -3 dallo Spezia fuori dalla zona retrocessione. D’Aversa resta invece al quindicesimo posto con 20 punti. 

Deiola e Pavoletti, il Cagliari vince: Mazzarri rialza la testa con la Samp

Guarda la gallery

Deiola e Pavoletti, il Cagliari vince: Mazzarri rialza la testa con la Samp

Gabbiadini sblocca la partita

La Serie A apre il suo 2022 con la sfida a Marassi tra la Sampdoria e il Cagliari. Sfida importantissima per Mazzarri, a caccia di punti per uscire dalla zona retrocessione (attualmente a -6) mentre D’Aversa, con 9 punti di vantaggio sul terzultimo posto, potrebbe raggiungere la metà della classifica con una vittoria. Rossoblù un emergenza e costretti a schierare una difesa con Altare, Carboni e il nuovo arrivo Lovato. In attacco spazio a Joao Pedro e Pavoletti. I blucerchiati si affidano invece alla coppia Caputo – Gabbiadini. La gara si apre con un lungo possesso palla della Sampdoria, mentre il Cagliari aspetta nella sua area. Proprio gli ospiti trovano la prima occasione della partita, all’11’ con Joao Pedro bravo a recuperare palla da Chabot ma che poi si fa fermare all’ultimo secondo da Yoshida. I padroni di casa però riprendono il controllo della partita e trovano al 18′ il gol che sblocca la gara: assist di petto di Yoshida per il sinistro di Gabbiadini che batte Cragno. Momento incredibile per l’attaccante blucerchiato, che sale a 6 gol consecutivi in altrettante partite. La Sampdoria guadagna fiducia dal gol e resta in avanti a caccia del raddoppio, che sfiora al 29′ con la doppia parata di Cragno prima su Candreva e poi su Bereszynski. Il primo tempo si chiude così, con il vantaggio della formazione di D’Aversa. 

Deiola e Pavoletti ribaltano il risultato

Nella ripresa il Cagliari di Mazzarri si riscatta e si lancia in avanti a caccia del pareggio. Dopo un’ottima occasione per Pavoletti (anticipo su Chabot che viene parato da Audero), la rete dell’1-1 è firmata da Deiola al 55′: conclusione di potenza di Marin che viene respinta da Audero ma che diventa facile preda per il tap-in del centrocampista. Segue una fase di equilibrio tra le due squadre, entrambe con voglia di vincere la partita e di non fermarsi al pareggio. A spuntarla è la squadra di Mazzarri, con il tiro di Lykogiannis al 71′ che diventa un assist per Pavoletti che da due passi batte Audero e regala il vantaggio al Cagliari. I rossoblù chiudono la rimonta e difendono il risultato negli ultimi minuti, rendendosi però comunque pericolosi in contropiede. La Sampdoria invece, dopo un ottimo primo tempo, non riesce a trovare gli spazi per reagire e sbatte contro il muro difensivo del Cagliari. Tanto nervosismo in campo, con Candreva espulso al 91′ dopo una spinta a Carboni nel tentativo di recuperare palla immediatamente. La partita si chiude così: il 2022 inizia con la vittoria in rimonta del Cagliari di Mazzarri. 

Precedente D'Amore, Asl Napoli 2: "Ok chi ha terza dose. Campionato va fermato" Successivo Juve-Napoli, i convocati di Allegri: ci sono Chiesa e Dybala

Lascia un commento