Samp, D’Aversa: “Milan? Come una famiglia per me. Thorsby gioca”

Roberto D’Aversa, in occasione di Sampdoria-Milan, ha parlato in conferenza stampa. Le sensazioni sul suo passato rossonero e non solo

In occasione di Sampdoria-Milan, match valido per la 1^ giornata di Serie A, l’allenatore blucerchiato Roberto D’Aversa ha rilasciato queste dichiarazioni in conferenza stampa. Parole su alcuni singoli e sull’emozione di ritrovare i rossoneri: “Thorsby è un giocatore fondamentale – riporta ‘Tuttosport’ –  per la dinamica di questa Sampdoria. Dal equilibrio e centimetri alla squadra, è un giocatore centrale. L’unica cosa che posso dire è che questo ragazzo è come un computer e dà ampie garanzie. Contro il Milan farà parte della gara. Damsgaard? Può partire dall’inizio, non bisogna caricarlo di troppe responsabilità. Yoshida e Colley stanno bene”.

“In rossonero ho vissuto sei anni da calciatore nel settore giovanile. Per me il Milan è stata come una famiglia dal punto di vista calcistico e umano. Sarò per sempre grato al presidente Berlusconi, al dottor Galliani e al direttore Braida con cui parlo sempre volentieri di calcio quando lo incontro a Pescara. Siamo cresciuti come figli al Milan, domani sarà un’emozione speciale. Incontriamo una squadra forte e ambiziosa, che dopo un’ottima stagione si è ulteriormente rinforzata. Dovremo essere bravi a ribaltare i valori sul campo”. Vigilia di Sampdoria-Milan: segui con noi la conferenza stampa di Stefano Pioli

Precedente Baricentro alto, palla bassa e il doppio regista che non ti aspetti: l’Inter secondo Inzaghi Successivo Bonucci, ricordi Gotti? La prima senza fascia contro un suo vecchio… "incubo"

Lascia un commento