Samoa Americane: la rivincita dopo lo 0-31 con l’Australia diventa un film

Il record negativo stabilito nel 2001 e la rivalsa che ne seguì. Da oggi nelle sale italiane “Chi segna vince”

Dal fallimento alla rinascita, in campo e nella vita. Si spiega così la storia delle Samoa Americane, nazionale che detiene il record negativo per la peggior sconfitta mai subita con quel 31-0 incassato l’11 aprile 2001 dall’Australia nelle qualificazioni mondiali. Nasce così il film “Chi segna vince”, distribuito da The Walt Disney Company Italia e diretta da Taika Waititi – vincitore di un Oscar alla miglior sceneggiatura non originale per Jojo Rabbit -, che racconta in maniera comica e drammatica la rivalsa di una nazionale che farà la storia soltanto nel 2011 grazie all’allenatore Thomas Rongen, interpretato da Michael Fassbender, vero eroe della resilienza della piccola nazionale. 

stramaccioni

—  

Al Multisala Colosseo di Milano è andata in scena l’anteprima del film, che sarà disponibile in tutte le sale italiane da oggi, 11 gennaio. Presenti all’evento calciatori (Colombo e D’Ambrosio del Monza) e influencer, ma anche ex giocatori e allenatori come Marco Amelia, Valon Behrami e Andrea Stramaccioni. L’ex tecnico dell’Inter ha parlato così prima della proiezione del film: “Storia bellissima, di sport e non solo. Rongen a me ricorda molto Claudio Ranieri, per me un maestro e che ha regalato un sogno incredibile ai tifosi del Leicester e a una società che pochi mesi prima si era salvata all’ultima giornata della Serie B inglese”.

Precedente Partite flop, confusione, obiettivi dissolti: Milan, quale futuro per Pioli? Successivo Paratici, la grande rivincita: ora al Tottenham lo esaltano