Salernitana, “no” alle nuove offerte… con proroga fino al 5 dicembre

I rappresentanti della Melior Trust e della Widar Trust hanno evidenziato l’impossibilità di accettare le proposte ricevute. Il 15 del prossimo mese verrà presa l’ultima decisione

Niente fumata bianca ma un’altra proroga, questa volta fino al prossimo 5 dicembre, per consentire a potenziali acquirenti di presentare manifestazioni di interesse vincolanti per le partecipazioni societarie della Salernitana. Entro fine anno il club campano deve avere una nuova proprietà per continuare la sua avventura in Serie A evitando l’esclusione a campionato in corso, ipotesi prevista dalla federcalcio in caso di mancata cessione. “Le offerte ricevute fino ad oggi non possono essere accettate”, hanno spiegato in un comunicato stampa i rappresentanti della Melior Trust e della Widar Trust, le società che dalla scorsa estate stanno curando la cessione della Salernitana. Tra le cause che hanno portato alla mancata accettazione delle offerte anche la “mancanza della documentazione necessaria alla verifica dei requisiti di indipendenza imposti dall’atto di trust”.

Il termine del 15 dicembre

—  

I trustee, inoltre, hanno comunicato che alcuni dei potenziali acquirenti “hanno evidenziato la necessità – per formulare l’offerta – di avere più tempo a disposizione per eseguire la due diligence, anche in considerazione del fatto che il progetto di bilancio chiuso al 30 giugno 2021 della U.S.Salernitana 1919 S.r.l. – con i relativi documenti collegati – è stato reso disponibile dalla società il 21 ottobre 2021 e pertanto inserito in data room in tale data”. I trustee hanno ribadito che “si riservano di accettare l’offerta ritenuta più vantaggiosa nel termine – già indicato – del 15 dicembre 2021”. Per ora la Salernitana resta ancora di proprietà di Lotito e Mezzaroma, che non hanno però alcun potere di gestione, ma il tempo stringe ed i tifosi vivono con legittima preoccupazione questa situazione.

Precedente Roma, fumata bianca per Mancini e Darboe: pronti i rinnovi fino al 2026 Successivo Pinto: "Niente instant team, serve tempo. Fiducia in Mou, torti arbitrali? È sfortuna"

Lascia un commento