Salernitana, mezza rimonta a Empoli: 1-1. Perotti sbaglia il rigore-salvezza. E il Venezia va in B

Al 76′ Bonazzoli in rovesciata pareggia la rete in avvio di Cutrone. All’87’ fallo in area su M. Coulibaly, ma l’argentino si fa parare la conclusione dal dischetto da uno strepitoso Vicario. Il punto condanna aritmeticamente i veneti

La Salernitana rimonta il gol di Cutrone, aggancia l’Empoli e torna dal Castellani con un punto fondamentale in chiave salvezza. Ora i granata hanno 2 punti di vantaggio sul Cagliari e 3 sul Genoa, inseguitrici che hanno due gare da giocare. Sul risultato pesa il rigore fallito da Perotti all’87’.

la partita

—  

Subito pericolosi i toscani, con Cutrone che spreca una buona occasione tirando malamente solo davanti a Sepe che blocca. Clamorosa occasione per la Salernitana al 7′: angolo, testa di Djuric, portiere battuto ma sulla linea salva Parisi. Passa un minuto ed è Gyomber a sfiorare il vantaggio, ancora di testa, con Vicario che smanaccia e palla che sbatte sulla parte interna della traversa. Al 31′ passa l’Empoli: palla filtrante in area di Asslani per Cutrone che stavolta infila Sepe. Al 38′ gran rasoterra da fuori di Radovanovic che esce di un nulla a fil di palo. Al 54′ è Cutrone a divorarsi il raddoppio, solo soletto nell’area piccola, mette a lato di testa. Sul capovolgimento di fronte Vicario fa un miracolo sulla capocciata di Bonazzoli da un metro. Subito dopo è ancora Patrick ad arrivare a un soffio dal raddoppio colpendo il palo esterno. Tocca poi a Sepe salvare su Bandinelli e Bajrami. Al 69′ Parisi fallisce clamorosamente il 2-0 spedendo alle stelle da ottima posizione. Dopo altre due parate incredibili, al 76′ Vicario capitola: esce male su un angolo, la palla arriva a Bonazzoli che in rovesciata pareggia. All’87’, Massa viene chiamato al Var e concede rigore ai campani per fallo su Mamadou Koulibaly. Ma Perotti dal dischetto si fa parare il tiro-salvezza.

A breve il servizio completo

Precedente Lazio a caccia del tris in trasferta, ma la Juve e l’Allianz stanno diventando un tabù Successivo Cagliari, Agostini: "Con l'Inter sarà dura ma ce la metteremo tutta"

Lascia un commento