Salernitana-Galatasaray 1-1: botta e risposta Botheim-Seferovic

INNSBRUCK (Austria) – Sfida di alto livello per la Salernitana di Davide Nicola. Al Tivoli-Neu Stadion di Innsbruck i granata affrontano il Galatasaray. Solito 3-5-2 per i granata che si schierano con Sepe tra i pali; Pirola, Motoc e Fazio in difesa; sulle fasce Kechrida e Bradaric con al centro Bohinen, Cavion e Lassana Coulibaly; in attacco i due nuovi arrivati, Valencia e Botheim. Parte subito forte la Salernitana proprio con l’ex Bodo Glimt e Krasnodar. Sua la rete del vantaggio granata all’11’: splendida azione personale in area di rigore avversaria con il norvegese che ne salta tre e con un preciso piatto batte Okan. Passano appena due minuti ed ecco il pareggio del Galatasaray: difesa granata presa in controtempo, Ogulcan suggerisce per Seferovic che supera Sepe. Vicino alla doppietta (36′) Botheim, bravo a districarsi in area avversaria con un doppio dribbling ma il suo mancino viene respinto da Okan. Nel secondo tempo sono i turchi ad iniziare con il turbo. Prima Dubois e poi Seferovic impensieriscono Sepe. Nei granata entrano in campo Mamadou Coulibaly, Boultam, Mantovani e Veseli. Premono con insistenza i turchi alla ricerca del vantaggio, Salernitana in affanno. Altri cambi per la formazione di Nicola: dentro Fiorillo, Capezzi, Kristoffersen, Vergani, D’Andrea e Sanasi Sy. All’80’ occasionissima per la Salernitana con Boultam ma da buona posizione spara alto. Gli attacchi dei granata nel finale non vanno a buon fine. Finisce con un buon pareggio (1-1) il test di livello della Salernitana contro il Galatasaray, con gli uomini di Nicola più brillanti e pericolosi nel primo tempo. 

La Salernitana ritrova Bonazzoli: primo allenamento e tanti sorrisi

Guarda la gallery

La Salernitana ritrova Bonazzoli: primo allenamento e tanti sorrisi

Salernitana, c'è l'idea Piatek

Guarda il video

Salernitana, c’è l’idea Piatek

Precedente Wolfsberger-Milan 0-5: rossoneri scatenati, primo gol per Adli Successivo Napoli, Lozano già in forma per il campionato: doppietta all'Adana, 2-2 per gli azzurri

Lascia un commento