Salernitana fermata dalla Asl: il club chiede rinvio della partita

SALERNO – La Salernitana è stata fermata dalla Asl a causa dei troppi casi di Coronavirus nel gruppo squadra: il club campano ha chiesto così alla Lega Serie A il rinvio della gara casalinga con il Venezia in programma giovedì, valida per la prima giornata di ritorno. Sono 11, di cui 9 calciatori, i membri della Salernitana attualmente positivi al Covid-19. ll club, per motivi di privacy, non ha comunicato l’identità dei contagiati. “Metteremo in quarantena le cinque persone risultate positive per 7 o 10 giorni a seconda della loro condizione“, ha spiegato il responsabile Covid dell’Asl di Salerno, Arcangelo Saggese Tozzi, a proposito degli ultimi casi emersi ieri nella squadra granata. In quarantena, nel club, ci sono altre 25 persone.

Cosa prevede il protocollo della Asl

Il protocollo della Asl prevede isolamento di 10 giorni per i casi positivi, quarantena di 5 giorni per i contatti stretti (tutti i compagni) con ciclo vaccinale completato di due dosi, quarantena di 10 giorni per i non vaccinati o con ciclo non completato. “I soggetti rientranti nelle fattispecie non potranno partecipare ad eventi sportivi ufficiali fino alla risoluzione completa dei casi“, si legge in un documento firmato da Teodorico Franzese, dirigente medico UO prevenzione collettiva Asl Salerno. Già il 21 dicembre scorso la Salernitana non aveva potuto affrontare l’Udinese, in trasferta, a causa dello stop da parte dell’autorità sanitaria a causa di alcuni casi di Covid in squadra.

Precedente Napoli, positivo Malcuit. Spalletti in emergenza in vista della partita con la Juventus Successivo Lazio, si rivede Acerbi. Luiz Felipe non si allena

Lascia un commento