Salernitana all’attacco: rilancio per Maupay

Salernitana all’attacco. Oggi dovrebbero concretizzarsi due trattative per il reparto offensivo, che va rinforzato dopo gli arrivi di Botheim e Valencia. Il presidente Iervolino e il direttore De Sanctis sono attivi su tre fronti. Ieri sera il club campano ha rilanciato per l’attaccante francese Neal Maupay (25), offrendo 12 milioni al Brighton (bonus compresi), che ne chiede 15. Una proposta importante, che avvicina molto le parti. Il calciatore ha già dato il suo ok al trasferimento: contratto fino al 2026 con un ingaggio annuale di 2,5 milioni. La Salernitana attende una risposta dal Brighton entro le 9 di questa mattina via pec.
Nelle ultime ore si è chiarito che Maupay, che è un attaccante centrale ma che può fare all’occorrenza anche la seconda punta (in Premier League ha fin qui segnato 1 gol ogni 291’), sarebbe l’alternativa di mercato a Piatek. Maupay ha segnato 26 gol in 102 gare in Premier League, 8 (con 2 assist) nell’ultima stagione. E a proposito della trattativa con l’Hertha Berlino per Krzysztof Piatek (27), confermata dallo stesso Iervolino, il club granata anche in questo caso attende una risposta entro oggi. Il presidente ha riferito che qualche giorno fa l’accordo sembrava già chiuso, poi c’è stata un’intromissione. Infatti, sul giocatore si è fiondato il Borussia Dortmund, che lo prenderebbe a titolo definitivo. La questione è proprio questa: la Salernitana vorrebbe Piatek in prestito, l’ex Fiorentina spera di restare in Italia, l’Hertha vuole monetizzare. Allora l’accordo con la società tedesca potrebbe essere trovato sulla base di un prestito con obbligo di riscatto fissato a 10 milioni.

Bonazzoli attende

Sembra abbastanza certo, invece, il ritorno in granata di Federico Bonazzoli (25). È stato Iervolino a sbloccare la trattativa, che era finita in una fase di stallo. Oggi il massimo dirigente ha programmato un nuovo colloquio telefonico, quello decisivo, col calciatore. Alla Sampdoria andrebbero 4,5 milioni, all’attaccante un ingaggio di 1,5 per tre anni con opzione per il quarto. Bonazzoli, reduce da un’ottima stagione a Salerno (10 gol in campionato e 2 in Coppa Italia), avrebbe il vantaggio di conoscere le idee di Nicola e di essere un beniamino dei tifosi.

Rovella a oltranza

La Salernitana insiste con la Juve per il centrocampista Nicolò Rovella (20). L’ex Genoa, 42 presenze in A (20 nell’ultimo campionato al netto di qualche problema fisico), è in uscita e potrebbe ritagliarsi uno spazio nella linea mediana granata sia come vice Bohinen sia con compiti più offensivi. Rovella vanta 15 presenze nell’Under 21 con 3 gol. La Salernitana ha chiesto informazioni alla Juve anche per Nicolò Fagioli (21), ma per ora l’ex Cremonese non si muove da Torino.

Altre trattative

Nicola stravede per lo svincolato Filip Djuricic (30), ma la richiesta dell’ex Sassuolo è al momento giudicata troppo alta dalla Salernitana. Il club campano non molla l’idea Yusuf Yazici (25), ma per prendere il centrocampista turco del Lilla dovrà prima cedere un extracomunitario. L’attaccante brasiliano Mikael (23) potrebbe tornare in prestito nel suo Paese. Capitolo Mazzocchi (26). La Salernitana alza l’asticella e chiede 4 milioni al Monza più il prestito di Birindelli (23). Ma la contropartita tecnica è molto difficile. Si potrebbe riprendere il discorso con l’Atalanta per Zortea (23). Gagliolo (32) verso la Reggina, Bogdan (26) alla Ternana in prestito con obbligo di riscatto. Simy (30) piace al Bari. Dopo l’infortunio di Lovato, De Sanctis cerca un altro centrale. Potrebbe essere Okoli (21) dell’Atalanta, ma per ora non si muove. Oggi la squadra riprende a lavorare in Austria. 

Salernitana, è già intesa Ribery-Botheim. Infortunio per Lovato

Guarda la gallery

Salernitana, è già intesa Ribery-Botheim. Infortunio per Lovato

Precedente Fiorentina, Italiano ci prova: "Milenkovic resti con noi" Successivo Roma, El Shaarawy si rilassa prima della ripresa degli allenamenti

Lascia un commento