Salemme: “Napoli tutto cuore, Spalletti super. Io vorrei il coraggio di Jesse Owens”

L’attore e regista in sala con “Con tutto il cuore”: “Ora sappiamo vincere senza essere arroganti nonostante il punteggio pieno…”

Quando parla del suo Napoli Vincenzo Salemme seleziona ogni parola, evitandone accuratamente una (scudetto), si definisce “malato di pallone” ma è restio ad andare allo stadio “per scaramanzia”, si commuove quando ricorda Maradona e si indigna per i cori razzisti. Nei cinema è da poco arrivato Con tutto il cuore, commedia ben riuscita di cui è regista e protagonista. Allora da lì partiamo.

Precedente Caso Vlahovic, Italiano a piedi uniti: "Lasciatelo in pace" Successivo Nel mondo di Berna: la moglie, le figlie, i cani, i tatuaggi e le sue mille passioni

Lascia un commento