Sacchi duro: “Sembriamo cotti. E anche un po’ presuntuosi…”

L’ex c.t. azzurro dopo il flop contro l’Irlanda del Nord: “Questo insuccesso sminuisce il risultato di Wembley. Ma adesso occorre non giocare allo scaricabarile. Quando la paura ci bussa alla porta, noi diamo il massimo”

Condannati ai playoff. La sentenza è dura da digerire. Durissima soprattutto se si pensa che l’Italia è campione d’Europa in carica e l’impresa l’ha compiuta quattro mesi fa, mica è passato un secolo. Ma adesso la notte di Wembley è lontana quanto l’estate, e la nostalgia è un’emozione che non ci si può permettere in questo autunno freddo e malinconico.

Precedente Mondiale, i posti disponibili: per l’Europa 13 pass. E per gli altri continenti... Successivo Irlanda del Nord-Italia, le pagelle: si salva Bonucci, è da 6. Insigne sbaglia tutto e merita 4

Lascia un commento