Rudiger senza freni: dalla pipì a letto a Mbappé, le parole clamorose

A poche ore dalla semifinale d’andata di Champions League con il Bayern Monaco, fanno discutere le clamorose dichiarazioni rilasciate da Toni Rudiger al canale YouTube Carré, tra momenti di vita privata, ambizioni del Real Madrid e possibile incrocio con Kylian Mbappé, accostato con forza ai Blancos in vista del prossimo mercato estivo.

Rudiger: “Mbappé in finale di Champions? Batteremo il Psg”

Protagonista del podcast sul canale YouTube Carré, Rudiger ha scatenato l’ilarità del web con rivelazioni piuttosto curiose sulla sua gioventù, come un evento che ha caratterizzato l’infanzia e parte dell’adolescenza: Fino all’età di 15 anni bagnavo il letto facendo pipì. Non c’è niente di cui vergognarsi. È vero che da un lato è umiliante, ma va bene così, è la vita. Come ho risolto il problema? Ho smesso di bere dopo le 20…”. L’ex centrale della Roma è poi tornato a parlare di calcio e del possibile confronto in finale di Champions con il Psg di Mbappé: “Se affrontiamo Kylian Mbappé e il PSG in finale, li batteremo. Se mi dribbla nel finale lo faccio esplodere, non è in campo per fare amicizia. Ha vinto il Mondiale a 18 anni, già questo lo rende molto speciale. Penso che possa diventare il miglior giocatore francese di tutti i tempi, cosa che non è ancora. Per me il migliore resta Zidane. Il difensore più forte è Sergio Ramos, ancora lui. Dobbiamo rispettare le leggende come lui, Thiago Silva e Pepe. I due attaccanti più difficili da marcare, per me, sono stati CR7 e Aguero. Mbappé? Non è un centravanti puro, è un’ala. Ma può essere un problema molto spesso. Nessun giocatore mi ha fatto paura in carriera. Il trasferimento al Real? Non c’è niente di ufficiale, chi ha detto che verrà? Tutti i grandi giocatori hanno sempre giocato al Real Madrid… Quindi sì, è uno dei migliori al mondo, funzionerebbe bene”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Dal Portogallo: Mourinho torna al Rio Ave per un'occasione speciale Successivo Nainggolan lascia il calcio? La risposta di Radja non lascia spazio a dubbi

Lascia un commento