Rosolino fa chiarezza sul suo rapporto con la Pellegrini

Le parole dell’ex nuotatore: “«Fede o la ami o la odi. Io preferisco valutarla solo dal punto di vista tecnico, ma è sempre stata collocata su un piedistallo”

Massimiliano Rosolino, ex nuotatore, ha concesso una lunga intervista ai microfoni del Corriere della Sera. Questa la sua risposta alle voci su un possibile flirt di qualche anno fa con la collega Federica Pellegrini.

È vero che ha avuto un flirt anche con Federica Pellegrini?

«Noooooo, è una leggenda metropolitana».

Però con la Divina ha condiviso la piscina: fa pure rima.

«Sul piano sportivo, nei due anni a Verona, ho visto nascere la Creatura, la Divina appunto. A 16 anni era già “principessa”, nonostante non avesse vinto ancora nulla».

Nel 2013 le ha dato della maleducata, dopo una querelle che Federica ha avuto con la Federnuoto.

«Fede o la ami o la odi. Io preferisco valutarla solo dal punto di vista tecnico, ma è sempre stata collocata su un piedistallo. Ci sta sopra ancora adesso, diciamo la verità».

È giusto che sia così osannata?

«Arrivi a un punto della carriera nel quale sei inattaccabile. Lei lo è a prescindere: rappresenta lo sport nazionale al femminile e la longevità agonistica».

A Tokyo faceva clamore ogni giorno, anche senza gareggiare.

«Federica non ha bisogno di mettersi nuda per richiamare attenzione… Comunque, meglio lei che una tik-toker. Genera un “effetto dolby”: a parità di prestazione batte per ritorni un Paltrinieri che ha già vinto più di me e di lei e che in Giappone s’è preso due medaglie dopo la mononucleosi».

Ce la vede come moglie e mamma?

«Sì e le auguro ogni bene. Tuttavia non sono sicuro che abbia smesso. Intanto gareggerà a novembre, poi arriveranno gli Europei in casa e una medaglia la prenderebbe ancora: attendo sviluppi…».

Precedente Classifica Formula 1/ Mondiale piloti e costruttori in vista del Gp di Turchia 2021 Successivo Koundé gli regala la maglia, tifoso viene preso a morsi: Francia, che succede?

Lascia un commento