Ronaldo: “Saudi League non inferiore alla Ligue 1. Ritiro? Tra 10 anni…”

Cristiano Ronaldo ha vinto i premi miglior giocatore del Medio Oriente, calciatore più amato dai tifosi e “Maradona Award” ai Globe Soccer Awards di Dubai, come miglior marcatore dell’anno solare: 54 gol in 59 presenze. Il portoghese ha rilasciato alcune dichiarazioni e qualche stoccata. Non si è tirato indietro, non lo fa in campo e neanche davanti i microfoni: Quanto a lungo mi vedo ancora a questo livello? Non lo so, io vivo giorno per giorno. Ho avuto alcuni problemi a livello personale e professionale, ora penso in un modo diverso, mi sento bene e sono ancora capace di segnare. Posso aiutare la squadra e la nazionale. Continuerò finché ne avrò, non so quando arriverà il momento di smettere. Magari tra dieci giorni, oppure tra dieci anni…“.

“Meglio di un animale come Haaland”

Sono stato il miglior marcatore di questa stagione, immagina battere animali giovani come Haaland… sono orgoglioso. E presto avrò 39 anni! Mi piace quando la gente dubita ancora di me e poi ho successo. Non mi faccio condizionare dalle critiche” – ha dichiarato Cristiano Ronaldo. Poi il calciatore si è espresso anche sulle possibili favorite in Champions League, storicamente la sua competizione preferita, facendo anche i complimenti a Guardiola: Il Manchester City è stato fantastico. Congratulazioni per la loro stagione. Giocatori, allenatore. Stupendo… Finalmente hanno vinto la Champions, probabilmente se la meritavano due anni fa. Mi piace vederli giocare. Favorite per la Champions? I citizen hanno buone possibilità di vincere ancora. Ma anche Real Madrid e Bayern”. Dall’Europa agli emirati, Cr7 ha difeso il proprio campionato e ha tirato una frecciatina contro la Ligue 1

Cristiano Ronaldo, passione supercar: il nuovo acquisto è una Ferrari Purosangue!

Guarda la gallery

Cristiano Ronaldo, passione supercar: il nuovo acquisto è una Ferrari Purosangue!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Cristiano Ronaldo stupisce tutti: "Ritiro? Presto. Ecco quando" Successivo Corsa Champions, la Roma può sfruttare l'effetto De Rossi