Ronaldo, il discorso shock allo United: “Non sono qui a fare la cheerleader”

Si è presentato davanti ai ‘nuovi’ tifosi a modo suo, ovvero con gol e leadership. La sua doppietta ha permesso al Manchester United di battere per 4-1 il Newcastle e restare nel quartetto di testa insieme a Chelsea, Everton e Liverpool. Ma Cristiano Ronaldo non è soltanto numeri e statistiche, è molto di più. Una fonte ha rivelato al Sun il discorso emozionante e grintoso che il fuoriclasse portoghese ha tenuto alla squadra prima del secondo debutto con la maglia dei Red Devils: “Giocatori e staff lo hanno ascoltato in silenzio, ecco cosa ha detto”.

Ronaldo cambia lo United: nessuno prende il dessert

Il discorso di Ronaldo ai compagni dello United

Sono tornato al Manchester United per due motivi. Il primo è che amo il club, il secondo è che adoro la mentalità vincente che cresce all’interno di questa società. Non sono qui a far la cheerleader. Se volete avere successo, c’è bisogno che amiate lo United dal profondo del vostro cuore. Dovete mangiare, dormire e combattere per il club. Se giocate o non giocate non importa, occorre sempre dare il 100% e supportare i compagni. Sono qui per vincere e vincere porta la felicità. Vogliamo essere felici, vero? Siete dei calciatori fantastici e io credo in voi, altrimenti non sarei tornato. Se date il massimo, i tifosi vi sosterranno. Voglio creare una mentalità vincente, così quando mi ritirerò tutto questo rimarrà e voi dominerete ancora. Io darò il massimo, ma ho bisogno anche di voi. Siete pronti a combattere? Siete pronti a dare tutto in campo?”. Un discorso da leader assoluto, che ha strappato gli applausi di tutti i presenti. È sempre CR7.

Ronaldo, che accoglienza fuori da Old Trafford!

Guarda la gallery

Ronaldo, che accoglienza fuori da Old Trafford!

Tuttosport.fun, nasce il grande gioco dei pronostici. Partecipa gratis e vinci!

Precedente Pronostici Champions League/ Quote e previsioni per le partite, 1^ giornata Successivo Di Francesco esonerato dal Verona

Lascia un commento