Romagnoli, Donnarumma, Calhanoglu: tre nodi legano il Milan del futuro

Kessie e Bennacer le certezze, Tonali verrà riscattato e anche Meité va verso la conferma. Mandzukic si gioca tutto, c’è la volontà di tenere Tomori

Otto giornate alla fine del campionato e il Milan secondo in classifica pone già le basi per un’altra stagione ai vertici. La società ha le idee chiare sul futuro ma queste ultime settimane di partite serviranno per ulteriori valutazioni in tutti i reparti. Tra promossi a pieni voti e situazioni in divenire.

Precedente Lazio, look giovane per il futuro: dopo Kamenovic, nel mirino Schouten Successivo L’idea di Zanetti: “Il gioco dell’Inter? Punti di vista. È puro stile Conte”

Lascia un commento