Roma, Veretout saluta: le cifre dell'affare

ROMA – Prima Firenze, poi Roma: stesso addio e stesso destino. Jordan Veretout lascia la capitale così come aveva abbandonato la città toscana: tra l’indifferenza dei tifosi e senza il rammarico del club ma, anzi, quasi come la liberazione da un peso. Quello economico, ma non solo visti gli strascichi dell’ultima stagione che lo hanno lasciato tanto in panchina e portato verso la cessione al Marsiglia. Non il vero e proprio salto di qualità che si aspettava il centrocampista qualche mese fa.

La Roma si allena in attesa di Wijnaldum: Dybala sorride, Veretout ai saluti

Guarda la gallery

La Roma si allena in attesa di Wijnaldum: Dybala sorride, Veretout ai saluti

Le cifre dell’addio

La Roma è riuscita a trovare l’accordo con il club francese per la cessione a titolo definitivo. 11 milioni di euro più 4,5 milioni di bonus totali divisi in questo modo: 2 milioni al raggiungimento di novanta presenze, gli altri 2,5 saranno legati alla qualificazione in Champions League del Marsiglia nei prossimi due anni (1,25 milioni all’anno). Insomma, visto come si era messa la situazione tra la Roma e il francese tutto sommato un bell’affare per i capitolini che nel 2019 avevano investito su di lui 19 milioni di euro.

La lista degli otto giocatori in uscita dalla Roma

Guarda la gallery

La lista degli otto giocatori in uscita dalla Roma

La stagione flop

Veretout lascia la Serie A dopo 133 partite, 33 gol e 13 assist. Stagioni giocate ad alto livello, come quelle alla Fiorentina e le prime due alla Roma, altre invece nell’anonimato, come l’ultima vissuta in giallorosso ricca di polemiche per le richieste contrattuali e per alcune vicende legate alla sua vita privata. Il francese ha vissuto una stagione tutt’altro che esaltante, tra lo scarso minutaggio riservatogli da Mourinho, i problemi con il suo ex agente e la tensione per il rinnovo del contratto che pretendeva a cifre impossibili. Lo strappo tra la Roma e il francese risale allo scorso novembre: Tiago Pinto si era detto disposto a onorare una promessa precedente alla sua gestione prolungando l’accordo in scadenza 2024 a una cifra sui 3,5 milioni netti a stagione, ma Veretout, secondo quanto emerge dalle parti, aveva interrotto ogni trattativa su quelle basi ritenendo di meritare quasi il doppio. Rottura inevitabile, resa poi irrecuperabile anche dalle polemiche dello scorso maggio sul covid-party organizzato dalla moglie – allora positiva – e al quale lui naturalmente ha partecipato. E il centrocampista poi è stato indisponibile per diversi giorni. Mourinho tuttavia non lo ha mai escluso del tutto, impiegandolo inizialmente come titolare all’inizio della stagione, poi come riserva per il turnover e infine concedendogli soltanto qualche minuto negli ultimi quarto d’ora di match.

Roma, la formazione d'assalto: la pazza idea

Guarda la gallery

Roma, la formazione d’assalto: la pazza idea

Polemiche a Marsiglia

Adesso la sua nuova avventura al Marsiglia non comincerà nel migliore dei modi. Il centrocampista infatti non sarà accolto in festa dai tifosi dell’OM, in protesta per il suo arrivo a causa di una vicenda giudiziaria che non riguarda lui ma il suocero. Ma che in ogni caso anche indirettamente non lo ha reso popolare tra i tifosi del suo nuovo club. A tal punto – trapela direttamente da Marsiglia – che i tifosi sono pronti a contestarlo per l’intera stagione. Veretout entro la fine della settimana volerà in Francia: una nuova avventura che partirà tra le polemiche, esattamente come si sono chiuse le sue esperienze prima alla Fiorentina e poi alla Roma.

I tifosi del Marsiglia non vogliono Veretout

Guarda il video

I tifosi del Marsiglia non vogliono Veretout

Precedente Calciomercato Salernitana, pressing per l'attaccante Pavlidis Successivo Napoli, Mertens sarà cittadino onorario: l'annuncio del sindaco

Lascia un commento