Roma, un derby da scoprire: tanti esordienti e prime volte con i tifosi

ROMA – Da Rui Patricio a Tammy Abraham, quello di domani sarà un derby di esordienti e prime volte con i tifosi. “I miei compagni non hanno mai smesso di parlarmi di questa partita – ha dichiarato il centravanti inglese dopo la gara contro l’Udinese -. Sono pronto io, sono pronti i compagni e non vedo l’ora di giocare perché l’atmosfera sarà fantastica”. Ed è proprio vero, il clima finalmente sarà da vero derby dopo i due vissuti nel silenzio assordante dell’Olimpico. 

Domani saranno trentamila i tifosi tra laziali e romanisti che torneranno sugli spalti per colorare lo stadio e supportare la propria squadra. Sarà come al solito uno spettacolo di bandiere e sciarpe al vento, un’atmosfera carica di adrenalina ed entusiasmo che molti giocatori conosceranno per la prima volta. Perché tra i romanisti tanti sono esordienti e altrettanti scopriranno nonostante abbiano già giocato qualche stracittadina. 

Roma, chi per Pellegrini al derby? Mancini, che taglio sul volto!

Guarda la gallery

Roma, chi per Pellegrini al derby? Mancini, che taglio sul volto!

Rui Patricio, Viña, Shomurodov e Abraham, i nuovi acquisti, conosceranno per la prima volta il derby della capitale. Il portiere e il centravanti inglese partiranno titolari e si godranno dal primo minuto le coreografie e il clima rovente delle tifoserie. Viña molto probabilmente si accomoderà in tribuna per infortunio, mentre Shomurodov partirà dalla panchina. 

Finiti gli esordienti? No, perché tra le fila giallorosse ci sono tanti altri giocatori che seppur in squadra già dall’anno scorso non hanno ancora visto o giocato un derby con i tifosi. 

Come Ibanez, arrivato nel febbraio 2020, appena prima dello stop di cinque mesi per l’ememergenza Covid. Stesso discorso per Gonzalo Villar, che soltanto in questa stagione ha potuto giocare con i tifosi sugli spalti, e per Carles Perez anche lui arrivato nel mercato invernale 2020 e adesso pronto a vivere la stracittadina partendo dalla panchina. Se dovesse scendere in campo, sarebbe un vero e proprio esordio anche per Amadou Diawara che ha vissuto un derby con il pubblico soltanto per un minuto, entrando all’89’ al posto di Florenzi nel match dell’1 settembre 2019.

Ma attenzione, perché sarà una specie di esordio anche per due che non ti aspetti: Karsdorp e Mkhitaryan. Il terzino nonostante sia alla Roma dal 2017 non ha mai giocato un derby con il pubblico. Saltò la doppia sfida nella sua prima stagione in giallorosso per infortunio, l’anno successivo invece guardò entrambe le partite dalla panchina. Ha giocato invece la scorsa stagione, ma senza pubblico. Mkhitaryan arrivò invece nella stagione 2019-2020, ma con un giorno di ritardo. Sbarcò nella capitale il 2 settembre, con la stracittadina giocata il giorno prima. E nella gara di ritorno restò fuori per infortunio, perdendo così la possibilità di giocare con il pubblico. 

Sarà una prima volta anche per Kumbulla, Reynolds, Borja Mayoral, tutti e tre acquistati la scorsa stagione, ma anche per i giovani Calafiori (probabilmente l’unico romano in campo), Tripi, Bove, Darboe e Zalewski. Insomma, per tanti sarà un derby tutto da vivere e da scoprire. 

CorrieredelloSport.fun, gioca gratis, fai il tuo pronostico e vinci Buoni Amazon!

Precedente Diretta Cosenza-Crotone dalle 18.30: probabili formazioni e dove vederla in tv Successivo Real Madrid e PSG: il calcio Europeo vale 100€ in Buoni Amazon!

Lascia un commento