Roma, speranza Juve per Abraham: resta lui l’imprescindibile di Mourinho

L’attaccante inglese, da quando è arrivato, ha giocato sempre sia in campionato che in coppa. Se Tammy non ce la facesse, sarebbe pronto Shomurodov

La speranza di Mourinho, c’è poco da aggiungere visto che finora ha giocato sempre, è quella che il dolore alla caviglia passi entro domenica e Tammy Abraham possa giocare contro la Juventus. Per Mou, per gioco, energia e personalità, l’inglese in campionato è imprescindibile e forse anche in coppa, visto che da quando è a Trigoria ha giocato sempre. Per questo il tecnico proverà a recuperarlo, altrimenti spazio dal primo minuto a Shomurodov, di rientro oggi a pieno regime dalla nazionale.

STESSO MODULO

—  

Recuperato Pellegrini, sulla trequarti giocheranno lui, Zaniolo e Mkhitaryan. L’unico dubbio, appunto, riguarda la punta centrale. Shomurodov non ha mai giocato dal primo minuto in campionato, lo ha fatto in Conference. Quando entra è quasi sempre positivo, però non segna dal preliminare di coppa contro il Trabzonspor del 19 agosto. Mourinho di lui, in ogni caso, si fida, al contrario di Borja Mayoral, fuori dalle rotazioni. Lo spagnolo si allena a Trigoria e anche a casa con il suo preparatore personale, ma finora ha giocato appena 40’ in 4 presenze. Il modulo, in ogni caso, sarà lo stesso, perché Mourinho vuole andare a Torino con le certezze che ha costruito in questi mesi. E allora si proverà a recuperare Abraham, altrimenti spazio all’ex Genoa che, dal canto suo, non vede l’ora di giocare dal primo minuto in campionato. Un altro che non vede l’ora è Nicolò Zaniolo, che cerca il primo gol in campionato dopo oltre un anno. Se davvero dovesse mancare Abraham la Roma si affiderà anche a lui e al suo entusiasmo, con El Shaarawy (che si è allenato a Trigoria in queste settimane) pronto a subentrare. Niente da fare, invece, per Carles Perez, destinato a restare in panchina come il connazionale Mayoral.

Precedente Messina, ecco Capuano: "Essere qui è un privilegio per pochi" Successivo Delio Rossi: "Milan? I meriti sono tutti di Pioli. Diaz superiore a Calhanoglu"

Lascia un commento