Roma, Solbakken si ferma per la lussazione alla spalla. Col Feyenoord tornano Pellegrini e Ibanez

Lo svedese salterà i due impegni di campionato con Udinese e Atalanta ma lo stop potrebbe essere più lungo

José Mourinho torna a fare i conti con i problemi di infermeria. Ola Solbakken infatti salterà i prossimi due impegni di campionato con Udinese e Atalanta, ma lo stop per l’attaccante giallorosso rischia di essere più lungo. Dopo l’infortunio rimediato contro il Torino, lo svedese è stato sottoposto ad esami strumentali che hanno evidenziato la lussazione della spalla sinistra. La stessa che aveva costretto l’esterno offensivo ad operarsi durante la scorsa estate (quando militava ancora nel Bodo Glimt) e a rimanere fermo per circa due mesi. Questa volta però il giocatore ha scelto di non sottoporsi ad un intervento chirurgico e di seguire una terapia conservativa. I tempi di recupero non sono certi e verranno stabiliti dallo staff medico della Roma con il passare dei giorni.

VERSO IL FEYENOORD

—  

Lo stop di Solbakken, almeno nell’immediato, non stravolge i piani dello Special One. Non essendo stato inserito in lista Uefa, il numero 18 non sarebbe comunque potuto scendere in campo nell’andata dei quarti di finale di Europa League in programma giovedì contro il Feyenoord. Al De Kuip invece torneranno dal 1′ sia Lorenzo Pellegrini che Roger Ibanez: contro il Torino entrambi avevano iniziato il match in panchina a causa di un attacco influenzale (il capitano era entrato nella ripresa). Non ci sarà invece Rick Karsdorp. L’olandese è alle prese con il recupero dalla lesione del menisco e – a meno di sorprese – dovrebbe aver già concluso la sua stagione.

Precedente Non solo Mourinho: da CR7 a Costacurta, quando Cassano passa all'attacco Successivo Juve, presentato il ricorso per la curva chiusa contro il Napoli