Roma senza problemi: fa 0-0 con la Real Sociedad e passa ai quarti

La squadra di Mou si qualifica grazie al 2-0 dell’andata all’Olimpico. Gol di Smalling annullato dal Var per un tocco col braccio

dal nostro inviato  Filippo Maria Ricci

16 marzo – San Sebastian (Spagna)

Poco spettacolare, molto efficace. La Roma fa 0-0 a San Sebastian e conquista i quarti di finale dell’Europa League. La Real Sociedad conferma i suoi enormi problemi con il gol: una vittoria nelle ultime 10 uscite, con 7 partite senza trovare la porta avversaria. Possesso palla improduttivo e qualche rammarico basco solo per la traversa di Oyarzabal. Forte del 2-0 dell’andata la Roma ha lasciato giocare gli avversari ottenendo ciò che voleva e senza danni collaterali. Mourinho può guardare al derby di domenica con un’iniezione di morale europea che il suo collega Sarri non è riuscito ad ottenere.

LE SCELTE

—  

Pensando alla Lazio il portoghese lascia fuori Matic, Abraham e Zalewski schierando Wijnaldum, Belotti (operato al polso sabato scorso) e Karsdorp. Imanol rinuncia a Kubo, titolare all’andata, schierando David Silva e Oyarzabal in supporto al pessimo Sorloth, con Mikel Merino, Brais Mendez e Zubimendi in mediana.

FAR PASSARE IL TEMPO

—  

Inizia così una partita con un copione ben preciso: palla alla Real Sociedad, che però sembra avere il divieto di usarla per offendere e Roma coperta senza sofferenza, con un solo scopo, far passare il tempo. Compito che la squadra di Mourinho svolge con grande zelo e notevoli risultati.

GOL ANNULLATO

—  

La cosa nel primo tempo porta a un’infinità d’interruzioni, a una conclusione di Dybala che Sorloth devia a pochi centimetri dal palo di Remiro, a due tiri da lontano di Zubimendi e Brais Mendez controllati senza problemi da Rui Patricio, al cambio di Zalewski per Karsdorp uscito con il naso sanguinante da un contrasto aereo con Diego Rico, e al gol annullato a Smalling nel recupero. Angolo di Dybala sul secondo palo, entrata del centrale inglese che però segna di mano.

L’ERRORE

—  

La ripresa parte con un brivido per i giallorossi: su un cross di Brais Mendez da destra Sorloth si trova solissimo in area ma gira malissimo di testa. E prosegue con la Roma insaccata nella sua area senza alcuna intenzione di abbandonarla e la Real un minimo più concreta. Imanol ha inserito Carlos Fernandez per Sorloth uscito tra applausi davvero generosi. Per Carlos Fernandez tanta frustrazione e un rosso nel recupero per doppia ammonizione.

LA TRAVERSA

—  

Al 68’ su un angolo di Brais Mendez il pericolo maggiore per la Roma: Oyarzabal è abbandonato colpevolmente: col destro costringe Rui Patricio a un miracolo istintivo, col sinistro manda la palla sulla traversa. Il capitano della Real si dispera giustamente e lascia il posto a Take Kubo. Dopo un alto spavento, colpo di testa potente ma fuori misura di Zubeldia (75’) Mourinho cambia l’attacco facendo entrare Abraham e El Shaarawy per Belotti e Dybala, col copione della gara che resta lo stesso. La Roma ha fatto la partita che voleva: Real Sociedad neutralizzata ed eliminata.

Precedente Arsenal fuori ai rigori, avanti United, Siviglia e Feyenoord Successivo DIRETTA/ Nizza Sheriff (risultato finale 3-1): Brahimi chiude la pratica!

Lascia un commento