Roma-Sassuolo 2-1: El Shaarawy regala la vittoria a Mourinho nel finale

ROMAPartita spettacolare per la panchina numero 1000 di José Mourinho: allo Stadio Olimpico la Roma supera in pieno recupero il Sassuolo per 2-1. Match a grande intensità, con tante occasioni e ritmi altissimi. Situazione di parità con i gol di Cristante nel primo tempo a cui risponde Djuricic nel secondo. Al 91′ però arriva il gol vittoria di El Shaarawy che fa esplodere i tifosi. La Roma rimane quindi insieme a Napoli e Milan a punteggio pieno, con tre vittorie in tre partite.

Roma-Sassuolo, tabellino e statistiche

Berardi, gol annullato. Cristante sblocca la partita

Mourinho punta da subito su Zaniolo, che aveva fatto preoccupare i tifosi in Nazionale per un possibile infortunio ma ha subito recuperato. Anche Vina dal primo minuto. In avanti c’è Abraham come unica punta. Dionisi risponde con Raspadori davanti supportato da Berardi, Djuricic e Boga. Partono forte i giallorossi, con gli inserimenti già nei primi minuti di Abraham e Zaniolo. La prima occasione della partita arriva al 5′ ed è proprio per la Roma: calcio d’angolo di Pellegrini e colpo di testa di Mancini che finisce non molto sopra la traversa. I padroni di casa però non si lasciano sorprendere dal ritmo della squadra di Mourinho e rispondono con le incursioni di Raspadori e Berardi. Ritmi molto alti in questa prima fase, con la Roma in pressing alto per impedire il classico possesso palla del Sassuolo. La situazione d’equilibrio viene spezzata al 26′ da Berardi: assist di Raspadori, pallone sul destro e Rui Patricio battuto. Si alza però la bandierina del fuorigioco: dopo un check al Var il gol viene annullato per il fuorigioco di Raspadori. La Roma reagisce immediatamente e al 33′ trova una grandissima occasione con la scivolata di Abraham che devia il pallone vicinissimo al palo. Al 37′ arriva il primo gol del match, da calcio di punizione concesso da Chiriches per una trattenuta su Abraham. Schema su punizione per i giallorossi, con Pellegrini che serve una palla bassa su punizione a Cristante che rimasto solo batte Consigli e firma l’1-0. Sassuolo che si lancia in attacco ma il primo tempo finisce con il vantaggio della formazione di Mourinho. Nel finale si ferma Abraham per un problema alla caviglia: l’attaccante inglese però fa segno di poter continuare. 

El Shaarawy, gol vittoria al 91′

Le squadre tornano in campo dopo un bel primo tempo con una novità nella formazione di Dionisi: fuori Raspadori e dentro Scamacca. Il Sassuolo rientra meglio in campo, creando subito due ottime occasioni con Ferrari e Frattesi. Ci prova anche Scamacca al 55′ dal limite dell’area, ma Rui Patricio manda in calcio d’angolo. L’aggressività del Sassuolo però in questo primo quarto d’ora del secondo tempo viene ripagata con il gol del pareggio. Al 57′ Scamacca, ottimo il suo ingresso in campo, trova Berardi in area che si libera del suo marcatore con una veronica e serve un cross basso per Djuricic che si ritrova il pallone sui piedi e colpisce in modo strano ma efficace battendo Rui Patricio e firmando l’1-1. Reazione immediata dei giallorossi con Abraham che colpisce il palo due minuti dopo su un tap in dopo un tiro bloccato di Pellegrini. Per l’ex Chelsea è il terzo legno allo Stadio Olimpico. Partita che si riaccende, con la Roma che si butta in avanti e il Sassuolo che aspetta per punire in contropiede. Al 63′ Pellegrini dribbla i difensori in area ma il suo tiro viene deviato da Chiriches: spavento per Consigli. Poco dopo un miracolo di Rui Patricio salva il risultato: Boga parte da centrocampo e trova Berardi il cui diagonale viene bloccato dal portiere portoghese. Ancora Pellegrini al 71′, con un tiro di poco alto sopra la traversa. Secondo tempo infuocato con le due formazioni che continuano a creare palle gol nonostante la stanchezza. Mourinho prova a risolvere la partita con i cambi, inserendo Shomurodov e Carles Perez. Difesa giallorossa in grossa difficoltà negli ultimi minuti, con le incursioni in velocità di Boga che costringono Rui Patricio a molte parate decisive. La Roma però risponde con le grandi occasioni per Vina, con la palla che resta vicina la linea della porta avversaria, e El Shaarawy che in spaccata sul secondo palo sfiora il gol. All’84’ Dionisi inserisce Traoré in campo, che due minuti dopo il suo ingresso colpisce un palo clamoroso. Non c’è un attimo di tregua nel finale: all’87’ ci prova Shomurodov con un tiro a giro su cui Consigli interviene con i pugni. Nel recupero arriva il gol all’ultimo respiro che decide il match: Ferrari respinge male un pallone in area, El Shaarawy stoppa e batte Consigli con un tiro a giro. Esplode la gioia dei tifosi giallorossi, con José Mourinho che corre verso la curva. Grosso spavento per i tifosi giallorossi nel finale: Scamacca trova un gol clamoroso all’ultimo minuto, ma viene annullato per fuorigioco. Finisce così una partita stupenda all’Olimpico: Mourinho festeggia con i tre punti le 1000 panchine.

Tuttosport.fun, nasce il grande gioco dei pronostici. Partecipa gratis e vinci!

Precedente LIVE TMW - Roma, a breve le parole di Mourinho in conferenza stampa Successivo Paralimpiadi, la lezione: non mollare mai ma lo sport del nostro Paese ha troppe disuguaglianze inaccettabili

Lascia un commento