Roma, Mourinho: “Auguro a Shevchenko di perdere contro di me”

ROMA – Il tecnico della Roma, José Mourinho, si è presentato in conferenza stampa alla vigilia del match di Serie A in casa del Genoa: “Situazione di Conte al Tottenham simile alla mia? Prossima domanda. Il mio rapporto con Shevchenko? Non c’è più niente di interessante da chiedere? Il primo ricordo che ho di lui è la prima volta che l’ho visto giocare. Facevo l’analista per il Barcellona in una partita di Champions. Dopo lui ha fatto la storia e c’è poco da dire quando uno diventa Pallone d’Oro e vincitore di Champions e tanti titoli. E’ stato un giocatore fantastico e come allenatore di club adesso è alla sua prima esperienza però ha fatto molto bene da ct dell’Ucraina dimostrando chiaramente di avere un’idea e una leadership tranquilla perchè questo è lui come persona. Mi piacerebbe che gli possa capitare a lui quello che è capitato a me. Alla prima partita ufficiale da allenatore ho perso ma poi ho vinto tanto. Gli voglio benissimo e gli auguro questo“.

L'annuncio della Roma: "Cristante e Villar positivi al Covid"

Guarda il video

L’annuncio della Roma: “Cristante e Villar positivi al Covid”

Mourinho sulla positività di Cristante e Villar

Mourinho, successivamente, ha parlato della positività al Covid di Villar e Cristante: “Il lavoro che abbiamo fatto durante la settimana e che voi con le vostre fonti avete capito è andato nella spazzatura. Quello che abbiamo provato, allenato, dinamica offensiva e difensiva, abbiamo perso tutto vista la positività di Cristante. Abbiamo tanti problemi ad esempio i tre terzini sinistri tutti fuori. Dobbiamo trovare soluzioni e c’è gente che dovrà fare il sacrificio di giocare in posizioni non sue. Pellegrini fuori ruolo? E’ una buona opportunità per capire chi è il più bravo perchè c’è solo una persona che sa come giocheremo domani e sono io. Non lo sa nessuno a Trigoria nè i miei assistenti nè i miei giocatori e in questo momento le vostre fonti sono secche. Oggi non abbiamo fatto allenamento in vista della partita, anche io avevo bisogno di prendere una decisione. Zaniolo non può sostituire Cristante, lui ha fatto anche il difensore centrale e non mi sembra che Nicolò lo possa fare. Non dirò se contro il Genoa giocheremo a 3 o a 4 in difesa. Tutti sanno le posizioni dove Zaniolo può giocare”.

Mourinho: “Facciamo sempre belle partite, tranne a Bodo che è stato divertente solo per loro”

“Non sarà una partita da giocare al buio ma con qualche difficoltà. Anche loro però non sanno come giocheremo noi. La difficoltà maggiore è che ci sono giocatori importanti non a disposizione per entrambi. Come ha detto Shevchenko non sarà tanto la sua idea di gioco a fare la differenza ma i calciatori che ha a disposizione. Abbiamo bisogno di punti e sarà sicuramente una partita divertente come sempre in questa stagione a parte l’incontro di Bodo che è stato divertente solo per loro. Sicuramente troveremo un ambiente difficile ma ci saranno come sempre tanti nostri tifosi. Tante volte nelle difficoltà si trova più unità e voglia di vincere dal primo minuto. Possiamo non vincere ed è già capitato tante volte però non si può entrare in campo con l’idea di non vincere“.  

Precedente Mourinho: "Lavoro settimanale nella spazzatura dopo la positività al Covid di Cristante" Successivo Barzagli e il primo incontro con Allegri: “Mi pagò il parrucchiere”

Lascia un commento