Roma-Milan, Pioli e la mossa per sorprendere De Rossi

ROMASarà il Milan dei titolarissimi a tentare la grande rimonta stasera all’Olimpico di Roma. Pioli se la giocherà con la stessa formazione dell’andata, con la variante del rientro dal primo minuto di Tomori. L’inglese torna titolare dopo la squalifica della partita d’andata e questo permetterà al tecnico di avere un’impostazione più aggressiva sul match grazie alle caratteristiche da marcatore feroce dell’inglese. Non sarà l’unico accorgimento tattico che potrebbe effettuare Pioli, che sta pensando anche all’arretramento di Loftus-Cheek per dare maggiore sostanza al centrocampo. L’ex Chelsea nelle ultime partite è stato decisivo con i suoi inserimenti nella classica posizione di trequartista alle spalle della punta, e la sua posizione potrebbe risultare determinante in una partita in cui si giocherà a scacchi. Nella partita di San Siro il tecnico dei giallorossi, De Rossi, sorprese il Diavolo con lo spostamento di El Shaarawy sulla corsia destra, stasera Pioli potrebbe pensare di muovere la pedina Loftus-Cheek per un piano gara diverso. Ma non dovrebbero cambiare gli interpreti. Il Milan se la vuole giocare con gli stessi uomini dell’andata, con un pizzico d’orgoglio

Milan, le idee di Pioli

Nelle ore della vigilia Pioli aveva pensato pure d’inserire Chukwueze dal primo minuto sulla corsia destra, con lo spostamento di Pulisic alle spalle di Giroud e Leao nella sua solita posizione. Uno schieramento molto offensivo visto contro il Lecce, dove sono arrivati tre punti e una prestazione convincente. Ma il tecnico vuole conservarsi un cambio offensivo che faccia la differenza a partita già iniziata e il nigeriano può essere l’arma giusta per mettere in difficoltà la Roma com’era accaduto nei quindici minuti finale dell’andata. A centrocampo Pioli punterà ancora sul tandem formato da Bennacer e Reijnders, mentre in difesa avrà la meglio Calabria su Florenzi. Il binario di sinistra dovrà tornare a funzionare nel migliore dei modi e molto passa dalla prestazione di Theo Hernandez. Sia il francese che Leao saranno le chiavi del match. In porta c’è Maignan dopo aver riposato contro il Sassuolo a causa di un affaticamento muscolare. Mancheranno Kjaer e Kalulu, entrambi infortunati. L’unico cambio in panchina a Gabbia e Tomori sarà Thiaw, tornato in gruppo negli ultimi due allenamenti dopo i crampi nel finale di gara a Reggio Emilia. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Pioli, Gasperini e Italiano in campo: DeLa in attesa. Sullo sfondo anche Conte e... Calzona Successivo Kovacs, il “nemico”. Leadership di Orsato