Roma, l’Inghilterra accoglie Abraham. E i tifosi del Chelsea lo rimpiangono

ROMA – Timo Werner ha segnato due gol e servito un assist in otto partite, Lukaku invece ha realizzato due reti senza assist in nove match. Tammy Abraham in altrettanti match ha totalizzato quattro gol (e sei pali) e due assist. Meglio dei due attaccanti del Chelsea tra campionato e coppe europee. Vedendo lo score personale e la convocazione della nazionale inglese più di un tifoso dei blues si è posto una domanda che sa anche di rimpianto: “È stato giusto lasciar partire il ragazzo per Roma visti i problemi che la squadra di Tuchel ha con il centravanti?”. Perché il Chelsea ha sì realizzato 15 reti in sette partite, ma suddivisi tra la squadra. La domanda è stata posta sui social (anche con l’immagine delle statistiche dei tre attaccanti) ed è oggetto di discussione tra i tifosi. Chiaramente non si mette in dubbio l’acquisto di Lukaku, vera stella del club, bensì la permanenza di Werner che la scorsa stagione ha realizzato solo sei gol in Premier e in questo campionato è fermo a uno. E molti tifosi già pensano a un’eventuale ricompra del giocatore dal 2023 per ottanta milioni di euro. La Roma intanto si gode il suo giocatore che ha riconquistato anche la nazionale. 

La sua ultima partita con la maglia dell’Inghilterra risale al 18 novembre 2020, quattordici minuti giocati contro l’Islanda. A distanza di quasi un anno Tammy Abraham tornerà a vestire la maglia dei Tre Leoni grazie alle sue prestazioni con la Roma. Il ct Gareth Southgate ha infatti deciso di chiamare il centravanti per le gare contro Andorra e Ungheria. Quest’oggi il ragazzo è arrivato nel ritiro della naziolale, accolto anche sui social con il messaggio: “Bello riaverti con noi”

Pellegrini, gol per festeggiare il rinnovo: la Roma batte l'Empoli

Guarda la gallery

Pellegrini, gol per festeggiare il rinnovo: la Roma batte l’Empoli

CorrieredelloSport.fun, gioca gratis, fai il tuo pronostico e vinci!

Precedente Vidal, spunta il video della notte brava a tre giorni da Inter-Genoa Successivo Immobile tra i videogame: “Faccio crescere i ragazzi con il mio team”

Lascia un commento