Roma, la doppia sfida di Borja Mayoral

Chi parte dal basso, si arrampica. Chi gioca a calcio nonostante il diabete, si diverte. E allora cosa volete che sia il ballottaggio tecnico con un gigante del pallone e del ruolo per Borja Mayoral, il cannoniere con riserva. Anzi il cannoniere di riserva, o quasi. Leader della classifica dei marcatori in Europa League con 7 reti, e la concreta possibilità di restare solo in vetta visto che i concorrenti sono già stati eliminati, Borja deve ancora meritare il posto per la doppia sfida contro l’Ajax. Perché se è vero che i suoi gol giovani sono serviti a portare la Roma fino ai quarti, è anche vero che nelle grandi partite possono essere i campioni più esperti a determinare la differenza tra il bene e il male. E così Edin Dzeko, che si sta gestendo con la nazionale bosniaca per tenersi in forma senza rischiare ricadute muscolari, è un autorevole candidato per l’Amsterdam Arena nonostante la frattura scomposta da Fonseca e nonostante una condizione atletica poco rassicurante. 

Precedente Serie C, i recuperi fanno slittare il calendario Successivo Le probabili formazioni di Milan-Sampdoria: torna Rebic. Gabbiadini con Quagliarella

Lascia un commento